Giutizia per Petra Kvitova: ecco quanto rischia il rapinatore che accoltellò la tennista in casa propria

LaPresse/Reuters

Il Pubblico Ministero ha stabilito una pena che va dai 5 ai 12 anni di carcere per il rapinatore che aggredì Petra Kvitova durante una rapina in casa della tennista

Era il dicembre 2016 quando Petra Kvitova aprì la porta di casa sua a quello che sembrava un normalissimo tecnico. L’uomo si rivelò però un rapinatore che aggredì la tennista con un coltello, ferendola gravemente alla mano. Il tutto per sottrarle poche centinaia di euro. La tennista riportò delle profonde ferite alla mano dominante, dovendo ricorrere ad un intervento chirurgico, seguito da un lungo periodo di riabilitazione. L’uomo è stato arrestato qualche mese fa, e adesso il pubblico ministero ha stabilito la pena in caso di colpevolezza: “se giudicato colpevole del crimine, affronterà dai cinque ai dodici anni di carcere”. Finalmente sarà fatta giustizia per Petra Kvitova.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery