Gandini ed un ruolo in FIGC: ipotesi percorribile, le ultime

gandini LaPresse/AS Roma/Fabio Rossi

Umberto Gandini, ex amministratore delegato della Roma, ha dichiarato definitivamente chiusa l’ipotesi di un ritorno al Milan: la FIGC è un’ipotesi

Si è parlato di un mio ruolo in Figc, ma è una cosa più mediatica che altro. Sicuramente si parlava già prima dell’elezione di Gravina del fatto che c’è da prendere in mano la gestione del Club Italia e la scelta di rinunciare a un dg comporta la redistribuzione degli incarichi. Io penso di avere se non altro tutti i numeri per poter risultare interessante alla macchina federale“. Lo dice Umberto Gandini, ex amministratore delegato della Roma, ai microfoni di Radio Anch’io Lo Sport. “La Nazionale è sicuramente un prodotto e un ambiente nel quale mi piacerebbe confrontarmi, ma al momento si tratta solo di illazioni e spero in un prossimo confronto“, aggiunge il dirigente, che torna anche sulla possibilità poi sfumata di un suo ritorno al Milan. “Alla fine con Gazidis abbiamo valutato e concordato che non ci fossero le condizioni idonee per un mio rientro in società, quindi per adesso non succede. Sul perché non ci sia stato posto per me, questa è una domanda da fare alla proprietà. Ma penso che il club abbia valutato i pro e i contro delle scelte che ha fatto: Gazidis è un grandissimo professionista e la prima scelta del fondo Elliott, aveva comunque espresso interesse a una collaborazione ma nel frattempo il Milan si è consolidato e ha creato una struttura che potesse non prevedere un numero due“. (Spr/AdnKronos)

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery