F1, Russell non sta nella pelle: “la Williams è un sogno che si avvera, sfiderò piloti che ho ammirato per anni”

george russell LaPresse/Photo4

Il pilota britannico ha espresso le proprie sensazioni dopo l’annuncio del suo ingaggio da parte della Williams

George Russell è un nuovo pilota della Williams, l’annuncio del team di Grove è arrivato nella mattinata di oggi con un tweet apparso sul proprio profilo ufficiale.

ph. twitter Williams

Il britannico ha firmato un contratto pluriennale, andando a prendere il posto di Lance Stroll, passato alla Racing Force India dopo l’acquisizione del team da parte del padre. Un sogno che si avvera per Russell, impaziente di cominciare questa nuova avventura: “è un grande onore unirmi ad un team prestigioso e storico come la Williams, la Formula 1 è sempre stata il sogno della mia vita. Quando seguivo le gare da bambino, sembrava qualcosa di surreale, invece l’anno prossimo sarò sulla griglia insieme a tanti piloti che ho ammirato per anni. Voglio dire grazie a Claire e a tutti quanti alla Williams per aver preso questa decisione, ma anche a Toto Wolff ed alla Mercedes per il fantastico supporto che mi hanno dato sia in GP3 che in Formula 2. Sono davvero eccitato all’idea di iniziare a lavorare con tutti a Grove e fare i miei primi passi come pilota di Formula 1. Sono impaziente di arrivare a Melbourne ed iniziare con la Williams quello che spero possa essere un lungo viaggio“.

claire williams

Photo4 / LaPresse

Felice per questo ingaggio anche Claire Williams: “sono contenta di annunciare che George Russell si unirà alla Williams dalla stagione 2019. Abbiamo sempre provato a promuovere i giovani talenti alla Williams e George è il profilo perfetto per noi. E’ già molto stimato nel paddock ed è un pilota che stavamo seguendo da tempo. Pensiamo che sarà un pilota perfetto per il nostro team: il suo impegno, la sua passione e la sua dedizione sono esattamente ciò di cui abbiamo bisogno per guidare la crescita della nostra squadra e concentrarci sul futuro. Siamo entusiasti di dargli il benvenuto e di poter lavorare con lui“.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery