F1 – Il periodo difficile di Vettel, Seb però mette le cose in chiaro: “non ho problemi ad ammettere gli errori, ma…”

vettel photo4/Lapresse

Sebastian Vettel tra errori e responsabilità: il tedesco della Ferrari mette i puntini sulle i dopo il Gp degli Stati Uniti

Weekend amaro per Sebastian Vettel ad Austin: il Gp degli Stati Uniti è iniziato subito con un brutto colpo per il tedesco della Ferrari, penalizzato di tre posizioni in griglia di partenza per non aver rispettato il regolamento durante le Fp1. Inoltre un errore pochi minuti dopo la partenza gli è costato caro: Vettel è stato protagonista di un contatto con Ricciardo che gli ha provocato un testacoda e dunque lo ha costretto ad una gara tutta in rimonta.

Vettel

Photo4/LaPresse

Il ferrarista è riuscito a chiudere la sua gara al quarto posto, ai piedi del podio, e grazie al terzo piazzamento di Hamilton, ha impedito al rivale di festeggiare così tanto in anticipo la vittoria del suo quinto titolo Mondiale. Un periodo complicato per Vettel: “avevo la velocità per vincere. Sono contento per il successo di Kimi, ma dispiaciuto per la mia domenica. Non credo di avere la colpa dell’incidente, volevo solo mettere pressione a Ricciardo per la curva successiva e lui non mi ha visto. Mi scuso per avere deluso la squadra. Non è stato un periodo facile per me ultimamente, e i cattivi risultati fanno parte del momento, ma penso che sia sempre possibile superare gli ostacoli“, ha affermato il ferrarista dopo la gara.

Vettel

PHOTO 4/LaPresse

Vettel però, consapevole dei suoi errori, ci tiene a precisare che le responsabilità vanno divise col team: “non ho il minimo problema ad ammettere gli errori, ma credo che per una determinata parte della stagione non abbiamo avuto la velocità per essere dove volevamo essere, poi ci sono state circostanze sfavorevoli, ma non credo alla buona o cattiva sorte. Ci saranno tante componenti da analizzare in inverno, incluso il sottoscritto“.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery