F1, Vettel va controcorrente: “la competitività della Ferrari? Non è una buona notizia…”

Photo4/LaPresse

Il pilota della Ferrari ha parlato della competitività della Ferrari mostrata ad Austin, andando però un pizzico controcorrente

Un quarto posto che lascia l’amaro in bocca, Sebastian Vettel avrebbe potuto certamente lottare per la vittoria ad Austin se non fosse stato per l’incidente con Ricciardo al primo giro.

photo4/Lapresse

Un contatto che ha mandato in testacoda il tedesco, costretto ad una gara di rimonta come accaduto in altre due occasioni nelle ultime quattro gare. Interrogato sulla prestazione in Texas, Seb ha però spiazzato tutti circa la ritrovata competitività della Ferrari: “una buona notizia? Purtroppo c’è voluto troppo tempo. La si può vedere come una buona notizia, ma anche come una meno buona. Se per andare bene siamo stati costretti a tornare ad una monoposto utilizzata tre o quattro mesi fa, la competitività di oggi non può essere considerata una buona notizia. Credo sia molto importante capire cosa non ha funzionato, ci sono molti compiti a casa da fare. Nelle ultime gare abbiamo capito che la monoposto non era veloce come in precedenza, ma se non identifichi un problema in particolare, è difficile capire se c’è qualcosa di sbagliato. Abbiamo creduto di aver fatto tutti i passi nella giusta direzione, ma oggi se guardiamo indietro sappiamo che non è così, è chiaramente mancato qualcosa, ma non sappiamo ancora cosa. Sarà importante capire cosa non ha funzionato, ma non sono certo che sarà semplice arrivare all’origine del problema“.

Photo4/LaPresse

La natura del problema non è ancora stata trovata: “la situazione sembra molto peggio di quello che in realtà è. Da parte mia non ho problemi ad ammettere gli errori che ho commesso, così come alcune circostanze che non ci hanno aiutato. Penso che il punto cruciale sia che per gran parte della stagione non abbiamo avuto la velocità per essere davvero lì davanti come avremmo voluto, e questo a volte ha causato altri problemi che non ci hanno aiutato. Nel complesso abbiamo il potenziale per fare molto bene, anche se sotto alcuni aspetti dobbiamo ancora crescere ed imparare. Penso che ci saranno diverse cose durante l’inverno, aspetti che riguardano tutti noi, me incluso“.

Valuta questo articolo

3.0/5 da 1 voto.
Please wait...


FotoGallery