F1, Red Bull spiona: copiata in Messico una soluzione usata dalla Ferrari ad Austin

LaPresse/Photo4

La Red Bull ha riproposto i deviatori di flusso provati dalla Ferrari ad Austin, applicandoli sul fondo della monoposto di Verstappen in occasione delle libere in Messico

La Red Bull ‘copia’ la Ferrari, provando a sfruttare le intuizioni del team di Maranello per migliorare le prestazioni della propria monoposto.

photo4/Lapresse

E’ quanto ammesso da Adrian Newey in Messico, dove sulla RB13 di Max Verstappen son comparsi gli stessi deviatori di flusso provati nelle FP1 del Gp degli Usa da Raikkonen. In quell’occasione sono state montate tre file di deviatori, incastonati sul fondo della SF71-H per dividere i binari che caratterizzano il bordo d’uscita laterale della Ferrari, la Red Bull invece in Messico ha optato per due. Le componenti sono state realizzate con un materiale particolare e incollati al fondo, così da essere strappate immediatamente dopo il primo run compiuto da Verstappen. Una soluzione particolare copiata in tutto e per tutto alla Ferrari, in questo senso davvero un passo avanti alla Red Bull.

Valuta questo articolo

5.0/5 da 1 voto.
Please wait...


FotoGallery