F1 – Prima giornata di prove disastrosa per Vettel ad Austin: le parole del ferrarista sulla penalità in griglia

vettel photo4/Lapresse

Le parole di Sebastian Vettel dopo la prima giornata di prove libere ad Austin: il tedesco certo della penalità sulla griglia di partenza del Gp degli Stati Uniti ancor prima dell’ufficialità dei commissari

Un venerdì di prove davvero particolare, oggi ad Austin: la pioggia ha rovinato la sessione delle Fp2, quasi nulla negli Stati Uniti. I piloti non hanno voluto rischiare troppo, girando in pista solo per pochissimo tempo. Il più veloce è stato Lewis Hamilton, seguito da Gasly e Verstappen.

Vettel

Photo4/LaPresse

Lontane invece le Ferrari, con Raikkonen e Vettel rispettivamente nono e decimo. Il tedesco della Ferrari non è apparso molto soddisfatto della sua prima giornata di prove ad Austin, consapevole di una sanzione ormai quasi certa per non aver rallentato in regime di bandiere rosse nelle Fp1 (QUI LA DECISIONE DEI COMMISSARI). 3 posizioni in griglia di partenza per Vettel, che pochi minuti prima dell’ufficialità ha così commentato l’accaduto: “non so, credo che le regole siano chiare, ma dall’interno della macchina mi è sembrato di rallentare abbastanza, i commissari non erano contenti perchè ho fatto 27 secondi punto 7 per rallentare, il divario rispetto alla macchina davanti ero più lenti guardando il distacco, se guardiamo il tempo delta tutti devono rallentare ad un ritmo diverso, penso di aver fatto tutto quello che potevo, ho guardato dagli specchietti e rallentato abbastanza, non dipende da me“, ha affermato il tedesco ai microfoni Sky.

vettel

photo4/Lapresse

Non poteva mancare poi una menzione alla giornata di prove: “credo che abbiamo fatto un numero sufficiente di giri ed è chiaro che non eravamo competitivi oggi, sembra che in queste condizioni non siam proprio competitivi“.

LA DECISIONE DEI COMMISSARI>>> F1, arrivata la decisione dei commissari di gara su Vettel: il tedesco penalizzato di tre posizioni in griglia

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery