F1 – Ricciardo esaltato, Verstappen deluso e Hamilton ottimista: le parole dei protagonisti delle qualifiche del Gp del Messico

daniel riccardo photo4/Lapresse

Tutta la gioia di Daniel Ricciardo dopo la pole position del Gp del Messico: Verstappen deluso, Hamilton ottimista

Daniel Ricciardo rovina la festa di Max Verstappen: la Red Bull festeggia una favolosa prima fila nelle qualifiche del Messico, con l’australiano al suo ultimo anno col team di Milton Keynes in pole position. Ricciardo si prende un primo posto strepitoso in qualifica in terra messicana, lasciandosi alle spalle il suo compagno di squadra Max Verstappen e Lewis Hamilton. Quarto invece Sebastian Vettel, seguito dai finlandesi Bottas e Raikkonen.

daniel ricciardo

photo4/Lapresse

Felicissimo ed euforico il poleman Ricciardo: “sapevo di avere il potenziale, che era lì da qualche parte, non abbiamo fatto prove libere pulite ma sapevo che mettendo insieme il passo sarebbe stato un giro cruciale, sapevo che dovevo mettere un giro pulito alla fine, non ero convinto di averlo fatto ma ho sentito che ero in pole e mi sono rilassato un attimo. Sono esaltato in questo momento. Montecarlo era l’unico posto dove avevo fatto pole finora e riuscirci qui è bello, pensavo fosse di max, gliel’ho soffiata per pochissimo. E’ bellissimo per il team con questa speciale doppietta“, ha dichiarato l’australiano della Red Bull ai microfoni di Coulthard.

verstappen

photo4/Lapresse

Un po’ tutte le qualifiche hanno fatto schifo per me, ho fatto errori in frenata, un bloccaggio alla posteriore, cercavo di fare il meglio e non sono riuscito a mantenere le promesse, ma il secondo posto non è male. Non sono sicuro di poter risolvere i problemi per domani ma ci proveremo“, ha dichiarato Verstappen non nascondendo un pizzico di amarezza.

Hamilton

photo4/Lapresse

Sereno e ottimista invece Hamilton: “sono davvero molto contento, ieri è stata una giornata difficile, oggi siamo migliorati tanto, non ci aspettavamo di essere qui, la Mercedes ha fatto un ottimo lavoro in serata, sono contento per Daniel che ha fatto un ottimo lavoro, essere dietro le Red Bull oggi non è negativo. Visto quello che è successo l’anno scorso con la Ferrari che avevo dietro dipende da quello che succederà, io lotterà per cercare di guadagnare almeno una posizione ma sono consapevole del fatto che ci sono due tori davanti“.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery