F1, Hamilton rivendica la superiorità Mercedes: “abbiamo il merito di aver messo sotto pressione la Ferrari”

photo4/Lapresse

Il pilota della Mercedes ha fatto i complimenti alla squadra per questa stagione, indicando anche i motivi che hanno spinto la Ferrari a perdere terreno

Manca pochissimo al quinto titolo iridato, Lewis Hamilton lo annusa e non vede l’ora di festeggiarlo. L’occasione potrebbe esserci già ad Austin, dove il pilota britannico ha vinto cinque delle ultime sei edizioni.

photo4/Lapresse

Nel caso in cui dovesse salire sul gradino più alto del podio in Texas, a Vettel non basterebbe nemmeno il terzo posto per tenere aperti i giochi, andando a 77 punti da Hamilton. Una superiorità, quella della Mercedes, manifestatasi dopo la gara di Spa, un crocevia importante da cui il team di Brackley ha ribaltato i valori in pista: “tutti noi della Mercedes possiamo rivendicare il merito di aver messo sotto pressione i nostri avversari, è quello che succede sempre in un confronto duro tra due grandi competitor” le parole di Hamilton riportate da Motorsport.com. “Anche se stanno ancora andando molto bene, credo che siamo riusciti a fare un buon passo avanti. Non è solo una battaglia tecnica, ma anche una guerra psicologica in cui siamo stati coinvolti tutti. Mi sento molto, molto orgoglioso delle nostre prestazioni, siamo rimasti fedeli al nostro piano e continuiamo a dare il massimo come facciamo già da molto tempo.

photo4/Lapresse

Ho detto agli ingegneri: ‘Avete fatto un lavoro fantastico, spero ne siate coscienti’. Credo serva anche prendersi un attimo per pensare a quanto fatto, ed esserne orgogliosi. Sembra scontato, ma invece corriamo da un briefing all’altro, poi di corsa in sede a preparare la prossima gara, sempre a ritmi vertiginosi, e alla fine non si dedica un po’ di tempo a riconoscersi quanto fatto, sia in termini di lavoro di gruppo che individuale. Una stagione così intensa è come una maratona, e quest’anno credo che abbiamo dimostrato di avere più resistenza di tutti“.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery