F1 – Hamilton s’interessa al miglioramento delle Ferrari in qualifica: “hanno apportato qualche aggiornamento”

Hamilton photo4/Lapresse

Al termine delle qualifiche del Gp degli Stati Uniti Lewis Hamilton si prende la pole position: il commento a caldo del britannico della Mercedes

Le qualifiche del Gp degli Stati Uniti hanno dato il loro inesorabile responso: il poleman di giornata è Lewis Hamilton. Domani il pilota britannico della Mercedes partirà dalla prima casella in griglia e sarà seguito in prima fila da Kimi Raikkonen. Subito dietro ci saranno Valtteri Bottas e Daniel Ricciardo.  Nonostante Sebastian Vettel si sia qualificato con il secondo tempo utile, la sua effettiva posizione in partenza per la gara sul circuito delle Americhe sarà la quinta, a causa delle tre posizioni di penalizzazione inflitte al tedesco della Ferrari.

A commentare in conferenza stampa la sua fantastica prestazione Lewis Hamilton. “Chiaramente è stata una qualifica molto intensa. Non sapevo cosa aspettarmi per il bagnato dei giorni scorsi. – ha chiosato il britannico della Mercedes – Le Ferrari poi hanno apportato dei miglioramenti, eravamo molto vicini, sapevo che ci voleva la perfezione e i nostri strateghi ci avevano informato che sarebbe stata una battaglia serrata. Nel Q1 siamo andati bene, nel Q2 non abbiamo lasciato neanche un millesimo in pista. Il vantaggio di ben di un decimo nelle ultime qualifiche mi dava sicurezza, negli ultimi Q3 ho dovuto salvarmi con il secondo tentativo e oggi ho cercato di costruirmi la prestazione passo dopo passo. Il team è stato molto costante e ci siamo concentrati sul lavoro e sull’impegno. Grande risultato oggi, ho dormito un po’ di più e ho una sensazione mentale diversa, che alla fine mi ha dato buoni risultati”.

 

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery