F1, la Mercedes fa la spesa in casa Ferrari: il team di Brackley pronto a scippare un ‘cervellone’ al Cavallino

photo4/Lapresse

Le voci di presunti dissidi tra Arrivabene e Binotto, hanno spinto la Mercedes e la Renault a presentare a quest’ultimo due offerte di lavoro

La Ferrari rischia di perdere Mattia Binotto, uno degli artefici della rinascita del Cavallino in questi ultimi anni. I presunti dissidi scoppiati tra Maurizio Arrivabene e il direttore tecnico della scuderia di Maranello avrebbero spinto Mercedes e Renault a farsi avanti, tentando di strappare l’ingegnere alla Rossa.

LaPresse/Photo4

Il team di Enstone farebbe un clamoroso salto di qualità con Binotto, accelerando una crescita abbastanza lenta nonostante le dichiarazioni di facciata di Abiteboul. I problemi avuti con la Red Bull quest’anno sono sotto gli occhi di tutti, per questo motivo la scuderia francese avrebbe messo gli occhi sull’ingegnere reggiano per migliorare il proprio reparto dei motoristi. Motivazioni diverse ma comunque solide quelle della Mercedes che, al centro di un corposo ricambio generazionale, vorrebbe puntare su Binotto per compiere un ulteriore salto di qualità, portando a Brixworth uno dei ‘cervelloni’ Ferrari. Il direttore tecnico del Cavallino però al momento non sembra avere tutta questa voglia di lasciare Maranello, potrebbe farlo solo se la situazione con Arrivabene dovesse peggiorare. C’è la convinzione che la vittoria del titolo mondiale sia vicina, per questo motivo Binotto difficilmente saluterà la Ferrari, proseguendo così la caccia all’obiettivo iridato.

Valuta questo articolo

3.3/5 da 3 voti.
Please wait...


FotoGallery