F1 – Ricciardo, il nuovo regolamento sul peso e il futuro in Renault: “adesso possiamo mangiare di più”

daniel ricciardo AFP/LaPresse

Le sensazioni di Daniel Ricciardo alla vigilia del Gp delle Americhe: le prime parole dell’australiano della Red Bull nella conferenza stampa di Austin

La fine della stagione 2018 di F1 si sta avvicinando: i piloti sono pronti per disputare il Gp degli Stati Uniti, dove Lewis Hamilton si gioca il primo match point per aggiudicarsi il titolo Mondiale con tre gare d’anticipo. Il Gp delle Americhe è sempre un grande spettacolo ed è un weekend di gara che diverte particolarmente i piloti.

photo4/Lapresse

Al suo ultimo Gp delle Americhe con la Red Bull, Daniel Ricciardo è motivato e pronto per un nuovo weekend di gara, reduce da una settimana di divertimento in giro per il territorio americano: “mi è sempre piaciuto venire qui, vedere la partita di football è stata una grandissima esperienza, è impressionante vedere quante persone vanno a vedere le partite dei college e quanto sono grossi gli stadi, è stata una bella settimana per me“, ha esordito l’australiano in conferenza stampa ad Austin.

daniel ricciardo

Photo4/LaPresse

Penso che avremo una macchina piuttosto competitiva qui, è piuttosto strano non aver fatto altri podi, cerchiamo di colmare questo gap, l’anno scorso ci siamo dovuti fermare per un problema meccanico, è una pista divertente ed è un circuito dove si può battagliare e superare, sarò contento se dovesse essere bagnato venerdì e sabato ma anche se dovesse essere asciutta la gara potrebbe essere interessante“, ha continuato Ricciardo.

L’australiano ha poi commentato i cambi di regolamento legati al peso dei piloti che entreranno in vigore dalla prossima stagione: “io non mi lamento, diciamo che gran parte di noi faceva la fame nei weekend di gara e bisogna fare troppo allenamento, ma adesso possiamo allenarci meno duramente e mangiare un po’ di più“.

daniel ricciardo

AFP PHOTO / ANDREJ ISAKOVIC

Infine, riguardo al suo futuro in Renault, ha concluso: “è incoraggiante sapere che nel nuovo team si stanno interessando molto per migliorare. Ovviamente sarebbe bello vederli migliorare ogni gara quest’anno, ma non sto a a guardare molto quello che fanno quest’anno perchè l’anno prossimo ci sarà una macchina nuova e si ripartirà da zero. Quello che posso fare è che una volta che quest’anno sarà finito mi potrò immergere nella nuova avventura ed aiutare il team a progredire“.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery