Elon Musk costretto a lasciare la Presidenza di Tesla

Elon Musk e Tesla dovranno anche magari una maxi-multa da 20 milioni di dollari a testa

Alla fine Elon Musk ha ceduto, raggiungendo un accordo con la SEC, l’organo di vigilanza dei mercati finanziari statunitensi, chiudendo in questo modo la causa legale avviata dalla commissione giovedì scorso e scaturiti a causa di alcuni suoi Tweet relativi ad una possibile privatizzazione della Tesla.

L’accordo prevede che Musk lasci la presidenza della Casa di automobili californiana per almeno tre anni, anche se potrà mantenere la carica di amministratore delegato.  Musk e la Tesla sono state sanzionate con una multa di ben i 20 milioni di dollari per uno.

Il caso era stato sollevato lo scorso 7 agosto dopo la pubblicazione di un tweet di Musk in cui veniva anticipata l’idea di lanciare un’operazione di privatizzazione della Tesla sfruttando dei finanziamenti garantiti e disponibili per un’offerta pubblica d’acquisto al prezzo di 420 dollari per azioni (controvalore complessivo di 72 miliardi). Il tweet incriminato aveva agitato sia la borsa ed alimentato i dubbi degli investitori e dei media, mentre il prezzo di 420 dollari aveva spinto la Sec ad aprire un’indagine sull’evento.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery