Doppia Medaglia d’argento per Faggioli al FIA Hillclimb Masters 2018 con la benzina MAGIGAS

Credits: Aldo Raveggi

Ottima prova per Simone Faggioli, portacolori Best Lap, nel weekend del FIA Hillclimb Master 2018 a Gubbio

Simone Faggioli, portacolori Best Lap, ha preso parte questo weekend, insieme al Team Italia, alla terza edizione del FIA Hillclimb Masters a Gubbio (PG), con la Norma M20 FC versione 2018 motorizzata Zytek, spinta dalla benzina Magigas e gommata Pirelli.

Il pluricampione toscano, reduce da una stagione impegnativa, che aveva come primo obiettivo la partecipazione alla Pikes Peak, ha voluto essere presente assieme ai migliori piloti continentali della specialità, anche per il forte legame che lo lega alla terra umbra, ai suoi tifosi e per onorare questa manifestazione così importante e prestigiosa.

Tutto al Fia Masters è stato infatti organizzato e curato nei minimi particolari per creare un evento unico nel suo genere in una location da brividi.

Purtroppo una toccata nella prima manche di gara ha compromesso il risultato di Faggioli che è riuscito comunque a concludere in seconda posizione assoluta aggiudicandosi la medaglia d’argento nella Categoria 2, nonchè nella Nations Cup. Sul primo gradino del podio Christian Merli su Osella FA30, terzo il francese Sébastien Petit su Norma.

Simone racconta con una punta di amarezza il suo week end: “Mi dispiace davvero tanto: non sono riuscito a rimediare all’errore della pima manche di gara.

Purtroppo ho letteralmente strappato l’alettone posteriore e mi sono girato. Nella seconda manche sono salito per provare la macchina dopo le riparazioni fatte perchè comunque ho dovuto adattarla ai pezzi di ricambio che avevo a disposizione. Nella terza all’intertempo ero primo con un vantaggio di tre decimi, ma non è bastato per arrivare alla medaglia d’oro. Peccato! Voglio fare un ringraziamento speciale al Comitato Eugubino Corse e a tutti i tifosi della zona che mi accolgono sempre come uno di loro.

Un grazie va anche a Pirelli che mi ha messo a disposizione i pneumatici più adatti e performanti per affrontare questo tracciato. E’ stata una annata impegnativa, culminata nella trasferta americana; ora ho raccolto tutte le informazioni utili per lavorare durante la pausa invernale e puntare a raggiungere gli obiettivi nella prossima stagione.”

Valuta questo articolo

5.0/5 da 1 voto.
Please wait...


FotoGallery