Claudio Marchisio racconta l’addio alla Juventus: “un giorno mi chiamarono i dirigenti, ecco come andò”

marchisio

Claudio Marchisio si è trasferito in Russia per sposare il progetto dello Zenit dopo l’addio estivo alla Juventus di Allegri

Ero pronto a questo perché la trattativa stava andando avanti da un bel po’ di tempo. Ero consapevole di dover lasciare il club e dopo l’allenamento un giorno i dirigenti bianconeri mi hanno contattato e nel giro di poche ore abbiamo finalmente deciso”. Claudio Marchisio ha raccontato il suo addio alla Juventus, sofferto, mal digerito. Il calciatore dello Zenit, parlando a Championat.com, ha inoltre fatto il punto su uno dei suoi compagni storici, Gigi Buffon: “Ci sono diversi motivi per la sua longevità calcistica. Primo, Gigi è un portiere e si sa che è diverso rispetto agli altri ruoli; in secondo luogo durante gli allenamenti lavora su se stesso e si concentra in modo diverso. La carriera di Buffon è il risultato di molti anni di duro lavoro a Torino. Terzo: non ha avuto importanti infortuni quindi è integro”.

Valuta questo articolo

3.0/5 da 2 voti.
Please wait...


FotoGallery