Ciclismo su pista, ottima partenza nel challenge Uci per i nostri azzurri

letizia paternoster Credits: instagram letizia paternoster

Ciclismo su pista, a Saint Quentin en Yvelines si sono distinti i ciclisti azzurri: ottimo bilancio di medaglie

Si è conclusa domenica la prima delle sei prove del challenge Uci che si è disputata a Saint Quentin en Yvelines, in Francia. E gli azzurri si sono subito scatenati: 1 oro (Maria Giulia Confalonieri) , 1 argento (Letizia Paternoster) e 2 bronzi (quartetti donne e uomini con doppio record italiano nel settore maschile). Questo il bilancio in termini di ‘medaglie’ ma c’è molto di più: per il settore femminile una nuova consapevolezza, per quello maschile conferme e acquisizione di sicurezza. “In funzione dell’acquisizione dei punti in previsione olimpica, siamo partiti con il piede giusto. Analizzando prova per prova, in particolare il quartetto e il madison siamo consapevoli che ci manca la continuità per progredire -ha sottolineato il ct azzurro Edoardo Salvoldi-. Abbiamo la necessità di allenarci più volte insieme per arrivare alla gara con più soluzioni e meno dubbi: è indispensabile se vogliamo crescere e progredire anche se siamo un’ottima squadra“. Nelle specialità individuali come l’Omnium, sono molto soddisfatto della prestazione di Letizia che non è al top della condizione e quindi proprio per questo, il risultato vale ancora di più. Mi aspettavo qualcosa di più dalle specialità veloci. Credo che questa sia comunque la giusta e utile esperienza per provocare una reazione perché, senza illusioni, siamo in grado di dimostrare di avere del potenziale anche in questo settore”, ha aggiunto. (Spr/AdnKronos)

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery