Giro dell’Emilia 2018 – De Marchi ammette: “fuga? Non era preparata, ecco quando ho capito di potercela fare”

AFP/LaPresse

Alessandro De Marchi rivela qualche dettaglio in più sulla strategia utilizzata per il successo nel Giro dell’Emilia: il ciclista azzurro ammette di aver usato l’istinto

Alessandro De Marchi ha trionfato nella 101ª edizione del Giro dell’Emilia. Il ciclista della BMC si è imposto, sulle strade emiliane, davanti a Uran e Teuns. De Marchi è stato autore di un attacco da lontano, in grado di risultare sorprendente e decisivo ai fini del successo finale. Alla fine della corsa, De Machi ha dichiarato: “è andata benissimo, non mi sarei mai aspettato di riuscire a fare questa cosa. Devo dire che ce l’avevo in mente da tanto: partire e andare via da solo, provare a fare una cosa del genere, ed è riuscita in un giorno particolare. Questa gara è molto difficile, io non sono mai stato magari ‘adattissimo’, ma ho rischiato ed è andata bene. Forse quest’anno è stata una delle edizioni con più uomini pericolosi e forti. L’azione non era pianificata, dovevamo stare attenti ai primi giri, poi mi sono lasciato guidare dall’istinto. All’ultimo giro ho detto ‘se faccio una buona discesa, senza fare stupidaggini, e arrivo sotto, poi in salita me la gioco‘”.

Valuta questo articolo

5.0/5 da 1 voto.
Please wait...


FotoGallery