Carburanti: benzina e diesel cambiano nome, ecco come riconoscerli al distributore

pompa benzina

Facciamo chiarezza sulle nuove sigle che identificano i carburanti alla pompa di benzina

L’Europa ha introdotto nei vari stati dell’unione le nuove sigle che identificano i carburanti alla pompa di benzina, mandando in questo modo in pensione i precedenti nomi. Le nuove sigle permetteranno di capire come sono composti i carburanti che utilizziamo e saranno in bella vista sia alle colonnine dei distributori che sui bocchettoni delle auto di nuova fabbricazione.

La benzina sarà identificata con le sigle E5, E10 ed E85, in modo da indicare la percentuale di etanolo contenuta. I diesel verranno invece identificati con le sigle B7,B10 e XTL: le prime due si riferiscono al  biodiesel (rispettivi del 7 e del 10%), mentre l’ultima è dedicata al gasolio sintetico.

I carburanti gassosi sono invece accompagnati dalla sigla H2 per l’idrogeno (in Italia esiste solo un distributore a Bolzano) , CNG per il gas naturale compresso, LPG è il Gpl e LNG il gas naturale liquefatto.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery