Boxe – Maxim Prodan sfida Lopez al teatro principe: le parole alla vigilia della sfida

Fabio Bozzani

Le parole di Maxim Prodan alla vigilia della sfida contro Erick Lopez al Teatro Principe di Milano

Sabato 20 ottobre, al teatro Principe di Milano, l’imbattuto artista del ko Maxim Prodan sfiderà il nicaraguense Erick Lopez sulla distanza delle 8 riprese nella categoria dei pesi welter. L’ultimo combattimento di Maxim nel teatro di Viale Bligny 52 risale al 19 maggio scorso quando ha portato il suo record a 14 vittorie (tutte prima del limite) e 1 pari demolendo in tre tempi il più esperto Gyorgy Mizsei Jr. La sfida contro Erick Lopez si preannuncia spettacolare perché quest’ultimo ha un’esperienza simile avendo disputato 19 incontri, ha sempre combattuto in America Latina (dove non esistono avversari facili) e nel suo ultimo incontro ha perso ai punti contro il campione latino dei pesi superleggeri WBA Alberto Puello (15-0 con 8 vittorie prima del limite) in Repubblica Dominicana. Insomma, Erick Lopez sa cosa significa combattere all’estero, contro il beniamino locale, con un titolo in palio. Il record di Erick Lopez è composto da 13 vittorie (11 per ko), 4 sconfitte (solo una prima del limite) e 2 pari.

Erick Lopez non mi preoccupa – commenta Maxim – perché sono in ottima forma e mi sto allenando al massimo sotto la guida di Franco Cherchi alla Opi Gym di Milano. Il combattimento è previsto sulle 8 riprese ed io ne faccio anche 10 in palestra. Se il match contro Lopez finirà ai punti, darò il massimo anche nell’ottava ripresa proprio perché sono ben allenato. Con Franco faccio la preparazione pugilistica (sacco, pera, sparring) tutte le sere. Negli ultimi tempi, Franco mi ha detto che devo tirare meno pugni larghi, da lontano, perché l’avversario li vede arrivare e quindi mi sto allenando a combattere alla corta distanza. Nella boxe, come nella vita, c’è sempre da imparare. Io voglio migliorare tanto da vincere il mio primo titolo professionistico e quindi ascolto con attenzione quello che mi dice Franco. Curo la preparazione atletica insieme a Luca Zago, il martedì ed il giovedì mattina. Con Luca alleniamo l’esplosività: lavoriamo sulle gambe, facciamo squat, tante ripetizioni con i pesi leggeri e tutto questo indossando una maschera che mi fa sentire come se fossi in montagna a 2000 metri di altezza. Allo Studio Zago mi sottopongo anche a dei massaggi. Ho conosciuto Luca dopo essermi infortunato alla mano destra nel primo combattimento contro Manuel Largacha (è finito in parità proprio perché non potevo affondare con il destro) e da allora mi alleno con lui. Arrivare al top della forma al match è fondamentale per vincere. Infatti, dopo l’infortunio alla mano destra, ho vinto diverse volte prima del limite colpendo con il destro e vincerò per ko anche contro Erick Lopez.

Maxim Prodan ha saputo costruirsi un seguito a Milano e provincia ed ogni volta che combatte il teatro Principe è pieno di suoi tifosi che lo incitano a gran voce. Tifosi che vorrebbero vederlo combattere per un titolo. “Ogni cosa a suo tempo – commenta l’organizzatore Alessandro Cherchi – e il momento di Maxim arriverà presto. Per ora, deve continuare a vincere ed a migliorare pugilisticamente. Una vittoria netta contro Erick Lopez lo aiuterà ad avere la sua prima opportunità titolata.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery