Boxe – Una spettacolare battaglia tra Lopez e Prodan al Teatro Principe

ph Maurizio Pavone, Warrior of Creativity

Maxim Prodan, Ivan Zucco e Mirko Natalizi infiammano il teatro Principe

Ennesimo pienone sabato 20 ottobre, al teatro Principe di Milano, con l’idolo locale Maxim Prodan che ha dato vita ad una spettacolare battaglia contro il nicaraguense Erick Lopez sulla distanza delle 8 riprese nella categoria dei pesi welter. Maxim ha mandato in visibilio i suoi tifosi attaccando Lopez con delle spettacolari combinazioni e chiudendolo spesso all’angolo, ma Lopez ha sempre saputo uscire dall’angolo colpendo a due mani l’ucraino che ha dimostrato di essere in grado di assorbire le potenti bordate dell’avversario. Lopez ha tenuto testa a Prodan fino all’ultimo secondo dell’ottava ripresa, tenendo l’iniziativa nella settima mentre nelle altre riprese l’iniziativa è sempre stata di Prodan. Alla fine i tifosi più competenti hanno esclamato “Lopez sa fare la boxe!”.

ph Maurizio Pavone, Warrior of Creativity

Il verdetto è stato a favore di Maxim Prodan che ha ottenuto la prima vittoria ai punti della carriera a fronte di 14 successi prima del limite ed 1 pari. “Se il match è previsto sulle 8 riprese, in palestra, con il maestro Franco Cherchi, ne sostengo dieci” aveva detto Maxim Prodan qualche giorno fa. In effetti, Maxim picchiava duro anche nell’ottava ripresa e sembrava in grado di poterne sostenere altre due. Lo stesso vale per Erick Lopez che ha incassato pugni che avrebbero convinto altri pugili ad abbandonare. Ogni pugno ben assestato di Prodan scatenava il tifo del pubblico, ma anche la reazione di Lopez. Con pugili di questo livello, lo spettacolo è sempre garantito. Il giorno precedente, alla cerimonia del peso presso l’Hotel Bocconi di Milano, Maxim Prodan aveva chiesto all’organizzatore Alessandro Cherchi quando avrebbe combattuto per un titolo e Cherchi aveva risposto: “Pensa a vincere domani sera, Erick Lopez è un osso duro”. Adesso il record di Erick Lopez è di 13 vittorie (11 per ko), 5 sconfitte e 2 pareggi. “Il match è stato equilibrato – commenta Alessandro Cherchi – e Lopez è stato un avversario degno, che ha portato Maxim al limite facendo capire a noi quali sono i punti su cui Maxim deve lavorare per diventare un pugile completo. Sono incontri di questo tipo che fanno crescere un pugile. D’ora in avanti, Maxim incontrerà avversari di livello sempre più alto e di conseguenza dovrà lavorare alacremente per diventare un pugile completo.”

Anche il peso supermedio Ivan Zucco ha entusiasmato il pubblico del teatro Principe con una spettacolare prestazione contro Bojan Radovic che si è dimostrato un avversario scorretto ed ha subìto anche un richiamo ufficiale dall’arbitro (gli è valso un punto in meno sui cartellini dei tre giudici). In alcuni momenti, è parso che Radovic fosse convinto di disputare un match di wrestling più che di pugilato. Dopo l’ennesima scorrettezza di Radovic, che ha spinto a terra Zucco nella terza ripresa, il pugile di Verbania ha capito che doveva chiudere subito la contesa ed ha colpito ripetutamente al fianco sinistro con dei potenti ganci destri Radovic facendolo volare al tappeto. L’arbitro ha contato Radovic che non si è rialzato per la gioia di tifosi di Ivan Zucco che hanno fatto un tifo da stadio calcistico. Anche nel secondo round, Zucco aveva spedito al tappeto Radovic sempre con un gancio destro al fianco. Il record di Ivan Zucco è ora di 5 vittorie consecutive, 4 prima del limite.

Pure Mirko Natalizi e Marzio Franscella hanno vinto prima del limite battendo rispettivamente Darko
Stevanovic (ko tecnico alla terza ripresa) e Nenad Prestic (ko nel secondo round). Al suo secondo match professionistico, Mirko Natalizi ha confermato di possedere le qualità per poter puntare in alto (in primis la potenza). Anche per lui, la famiglia Cherchi ha progettato un percorso di continua crescita che prevede avversari sempre più impegnativi.

Invece, Daniele Luongo, Riccardo Merafina e Joshua Nmomah hanno vinto ai punti, Al suo debutto professionistico, Daniele Luongo ha superato Jovan Smilic dopo 4 riprese. Riccardo Merafina ha sconfitto Marko Nastic. E Joshua Nmomah ha battuto Santos Medrano.

“Ancora una volta abbiamo fornito uno spettacolo che valeva il prezzo del biglietto – commenta Alessandro Cherchi – e che ha fatto tornare a casa soddisfatti gli appassionati di boxe di Milano e provincia. Per questo, sono sicuro che torneranno a riempire il teatro Principe. La prossima manifestazione al teatro dovrebbe svolgersi a metà dicembre. La annunceremo nelle prossime settimane.”

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery