Auto criminali: ecco quali sono le macchine letali usate dai più cattivi [FOTO]

  • La Ford V8 di Bonnie e Clyde

    La Ford V8 di Bonnie e Clyde

  • Banda dell'Audi Gialla

    Banda dell'Audi Gialla

  • Banda dell'Audi gialla

    Banda dell'Audi gialla

  • La Cadillac di Al Capone

    La Cadillac di Al Capone

  • La Fiat Uno Turbo della Camorra

    La Fiat Uno Turbo della Camorra

/

Rapine ed inseguimenti sono solo alcuni dei terribili episodi che hanno visto come protagoniste le speciali autovetture utilizzate dai criminali più celebri

I criminali più famosi del mondo sono stati spesso accompagnati da automobili altrettanto letali che hanno accompagnato queste persone nei loro terribili misfatti. Tra questi troviamo senza dubbio il boss della Mafia per eccellenza, ovvero l’italo-americano Al Capone che utilizzava per i propri spostamenti una Cadillac Town Sedan del 1928. Questa vettura fu modificata per renderla inespugnabile alle armi, infatti vantava finestrini anti proiettili, sportelli e carrozzeria blindati e con un’armatura in lamiera d’acciaio.

Celebre anche la coppia di ladri Bonnye e Clayde, morti il 23 maggio 1934, crivellati dai proiettili della polizia mentre si trovavano nella loro Ford V8 Flathead dove venne rinvenuto un vero e proprio arsenale e numerose targhe false.

Tra le vetture utilizzate dalla malavita spicca l’incredibile Fiat Uno Turbo sequestrata dai Carabinieri nel 2014 che risulta totalmente modificata ed in grado di raggiungere l’incredibile velocità di 300 km/h. La Uno Turbo in questione vantava un turbo maggiorato, filtri sportivi, carburatore di grandi dimensioni, assetto rivisto, gomme di grandi dimensioni abbinati ad appositi cerchi e barre duomi anteriori e posteriori.

Infine non passiamo nominare la più recente banda dell’Audi Gialla, ovvero i malviventi che a bordo di una potentissima Audi RS4 Avant da 450 CV e 280 km/h  di velocità massima, hanno seminato il panico lo scorso  lungo le strade del nord est Italia.

 

Valuta questo articolo

5.0/5 da 2 voti.
Please wait...


FotoGallery