Uomini e Donne – La sconvolgente verità di Nicola Panico, l’ex fidanzato di Sara Affi Fella ci mette la faccia: “vi svelo il resto della storia”

nicola panico su sara affi fella

Nicola Panico racconta a ‘Uomini e Donne’ tutta la verità sul trono dell’ex fidanzata Sara Affi Fella, le rivelazioni scioccanti sul loro rapporto durante il percorso televisivo della molisana

“Sono venuto da te, ci siamo visti e ti ho raccontato molte cose, non tutto”: ha esordito così Nicola Panico nell’intervista a Witty in cui appare per raccontare quanto accaduto tra lui e Sara Affi Fella durante il trono di ‘Uomini e Donne, che ha visto l’ex fidanzata protagonista. “Ho subito molte pressioni per non parlare da parte di diverse persone, suoi familiari ed amiche in comune. – ha proseguito il napoletano tra le lacrime – Ma è giusto che io difenda la mia vita perchè io per 8 mesi sono stato un fantasma. Mi sono fidato di una persona che credevo fosse diversa”. 

Instagram @nicolapanico10

Nicola Panico giustifica il suo silenzio su quanto accaduto, raccontando tutta la sua verità: “tutto quello che ho visto in questi mesi di trono mi diceva che era tutto finto, che voi le dicevate cosa fare, che i baci erano finti. Lei era un’attrice e tutti sapevano che non gli interessava nessuno. Io mi sono fidato da uomo innamorato e io fino a 8 giorni fa mi sono baciato con lei. Sono stato a casa sua e poi sono venuto a sapere che era già fidanzata da un mese con questo altro ragazzo. Io ho contatto anche lui. Lei mi voleva sposare e due settimane dopo non andavo più bene. Poi sono uscite le foto e ho pensato ‘e se anche a Uomini e Donne mi ha tradito veramente?’”.

Ti ho ricontattato dopo la puntata perchè pensandoci bene mi hanno rovinato la vita, a me non ci ha pensato nessuno, né lei, né la sua famiglia. – ha aggiunto Nicola – Ho capito che io ero la vittima. Lei mi diceva che ci saremmo sposati e che si guadagnava soldi con i follower che lei ha sempre cercato. Io facevo il mio lavoro e lei mi diceva che ci saremmo fatti una famiglia ed il nostro primo figlio lo avremmo chiamato come mio padre. Io questo pensavo lungo tutto il trono, non può giurare falso su mio padre. E invece ha giurato falso su mio papà. Non ho guadagnato un euro su questo, lei ha firmato contratti di 20-30 mila euro, io non ho preso un euro”.

Instagram @saraaffifellaufficial

Prima dell’inizio del trono, però i due avevano discusso. Un litigio dopo di cui Sara era tornata a stare con Nicola nonostante avesse accettato il ruolo nel programma di Maria De Filippi. “Avevamo discusso io ero andato in un locale e non gli avevo detto niente. – ha dichiarato il calciatore –  Abbiamo avuto una discussione forte e gli ho retto il gioco, tanto lei all’epoca non si baciava con nessuno. Poi arrivò il bacio con Lorenzo e dopo questo mi ha chiamato piangendo spiegandomi come avesse dovuto baciare per forza. Io l’ho lasciata per tre giorni e in quesi giorni ho avuto chiamate da tutta la sua famiglia e lei piangeva disperata. Voleva abbandonare il trono, mi diceva che sarebbe andata da Raffaella dicendo che abbandonava il trono, ma non l’ha mai fatto. Quando piangeva mi diceva che immaginava me al posto di Lorenzo e Luigi e si diceva dispiaciuta per me”.

“Lei disse che piangeva per me e io ci ho creduto, ci ho dormito insieme la notte, – ha continuato l’ex fidanzato di Sara Affi Fella – “Lo faccio per la mia famiglia, per tuo padre, per tua sorella, per noi”, mi diceva. Le cose sono venute piano piano, lei non voleva scegliere e poi mi ha detto che l’avete fatta scegliere per forza promettendogli altri lavori. Anche nell’esterna a Venafro con Luigi, hanno fatto un giro con la macchina che gli ho regalato io, che sono andato a prendermi due giorni fa e questa cosa mi ha molto infastidito. Con il mio sudore l’ho comprata, io guadagno 1500 euro, ora se la fa comparare dal calciatore di Serie A. Dopo il bacio con Lorenzo ci fu il bacio con Luigi e poi si è dovuta operare io mi sono precipitato a volto scoperto a casa sua e dopo in ospedale. Lei uscita dalla sala operatoria ha fatto il mio nome. “Voglio Nicola” diceva e i famigliari le dissero “stai zitta non fare sto guaio”.

Instagram @saraaffifellaufficial

Vedendo il fratello di Luigi mi sono sentito una merda. – ha aggiunto Nicola ripercorrendo l’esterna con Luigi ed il ragazzo affetto da sindrome di Down – perchè è una persona innocente, è stata una bellissima esterna, ma di vero c’erano solo Luigi ed il fratello. Lei ha scelto Luigi perchè Lorenzo l’aveva umiliata, l’aveva fatta piangere e così se ne sarebbe uscita pulita. Si sono visti due volte e non si sono mai baciati da quello che so, “dobbiamo fare le copertine e dopo le copertine ci lasciamo”, mi diceva”.

Ho creduto a tutte le sue parole, Luigi ci ha messo i sentimenti. – ha spiegato ancora il calciatore –  Lei piangeva ieri al telefono, era disperata dicendomi di non fare questo. Mi ha detto di pensare alla sua famiglia, ma chi ha pensato a me ed alla mia famiglia? Tu mi hai tradito per un giocatore di Serie A, io gioco nei dilettanti, guadagno l’1% di quello che guadagna lui e non potevo regalarle la borsa di marca costosa che lei vuole e che lui le ha regalato. Quando l’ho vista mi ha detto che gliel’aveva regalata l’azienda per cui aveva lavorato ad Amsterdam. 3-4 mila euro di regali gli fa lui. Quello che lei cercava non glielo potevo dare più, sono stato accantonato dopo che era arrivata al suo scopo”.

I genitori mi dicevano le stesse cose che mi diceva lei. I genitori l’hanno incappucciata per farla andare a Torino da lui, minacciavano di morte dicendomi che stava andando l’ambulanza a casa loro, per farmi sentire in colpa. Io vorrei venire in puntata per chiedere scusa a Maria, a Luigi, a Lorenzo e al pubblico. Vorrei confessare la mia innocenza anche se tanto innocente non sono”: ha concluso Nicola.

Valuta questo articolo

5.0/5 da 1 voto.
Please wait...


FotoGallery