Tiro con l’Arco, buone le prestazioni degli azzurri dopo il primo giorno dei Mondiali di Cortina

Primo giorno ai Mondiali Campagna di Cortina e Italia subito protagonista dopo le prime fase di qualifica, numerosi gli azzurri nelle prime posizioni

Sono ufficialmente partiti oggi i Campionati Mondiali Tiro di Campagna a Cortina d’Ampezzo. Oggi è andata in scena la prima parte delle qualifiche: i 261 arcieri in gara, in rappresentanza di 31 Nazioni, hanno tirato 72 frecce sui 24 bersagli disposti a distanze sconosciute allestiti nei tre percorsi allestiti per le tre divisioni arco olimpico, compound e arco nudo. Domani la fase di qualifica si completerà con altre 72 frecce su 24 bersagli posizionati a distanza conosciuta, al termine della quale i primi due atleti di ogni divisione accederanno direttamente alle semifinali, mentre i migliori 22 accederanno agli scontri diretti delle eliminatorie.

I RISULTATI DELL’ARCO OLIMPICO – Al maschile comandano la classifica tre assi dell’arco mondiale come lo statunitense Brady Ellison (383 punti), campione uscente, il vicecampione olimpico francese Jean Charles Valladont (379) e il britannico Patrick Huston (376). Bene gli azzurri che al momento passerebbero tutti il turno: Marco Morello è sesto con 364 punti, uno in più di Massimiliano Mandia, settimo, mentre l’esordiente Michele Calderato è tredicesimo (351). Brilla l’Italia nel femminile con Jessica Tomasi seconda con 361 punti dietro solamente alla tedesca Lisa Unruh (363) e davanti alla britannica Bryony Pitman (356). Ai piedi del podio provvisorio si piazza Chiara Rebagliati con il punteggio di 351 mentre Annalisa Agamennoni conclude la prima giornata a Cortina in settima posizione (346).
Azzurri super tra gli Junior con Federico Musolesi secondo a quota 343 punti e alle sue spalle Matteo Santi terzo (342). Davanti a loto c’è solo lo sloveno Ziga Ravnikar con 362 punti. Domina la classifica femminile Aiko Rolando con 333 punti che si mette alle spalle la coppia francese Mathilde Louis (329)-Manon Berguin (328). Quinta Sara Noceti con 322 punti.

I RISULTATI DEL COMPOUND
 – Al maschile Giuseppe Seimandi si conferma, anche nel compound, uno dei migliori atleti del mondo con il secondo posto di oggi figlio di 413 punti, solo uno in meno del croato Domagoj Buden, e davanti all’olandese Sander Dolderman (412). Entrano tra i migliori ventidue sia Fabio Ibba, undicesimo con 409 punti, sia Andrea Leotta, diciannovesimo a quota 402.
Terzo posto al femminile per Irene Franchini, una certezza in ogni tipo di competizione. L’azzurra con 406 punti ha davanti la slovena Toja Ellison (414) e la tedesca Carolin Landesfeind (407). Bene tutta la nazionale compound: settima Anastasia Anastasio (403) e tredicesima Viviana Spano (385). Italia ai vertici anche tra gli Junior: Jesse Sut è primo al maschile con 414 punti e già un buon vantaggio sul secondo, lo statunitense Connor Sears (409), e il terzo, lo sloveno Stas Modic (405). Alex Boggiato chiude quinto con 402 punti. Ottimo secondo posto per Sara Ret con 398 punti, uno in meno della prima Amanda Mlinaric (CRO) e ben nove in più della terza Savannah Vanderwier (USA).

I RISULTATI DELL’ARCO NUDO – Nella classifica arco nudo maschile gli azzurri si piazzano al quindicesimo posto con Alessandro Giannini (334), al diciannovesimo con Alessio Noceti (326) e al ventiduesimo con Marco Nati (318). I primi tre posti della classifica sono occupati dallo spagnolo David Garcia Fernandez (353), dallo svedese Erik Jonsson (352) e dallo statunitense John Demmer III (349).
Nel femminile è Cinzia Noziglia la prima in classifica con 344 punti, una prestazione straordinaria che la porta ad avere ben quindici lunghezze di vantaggio sulla svedese Lina Bjorklund, terza è la francese Christine Gauthe (324). Per l’Italia quinto posto per Eleonora Strobbe con 312 punti e diciassettesimo per Chiara Benedetti (287). Doppietta azzurra tra gli Junior con Eric Esposito primo con 363 punti e David Bianchi secondo con 337. Al femminile seconda posizione per Natalia Trunfio con il punteggio di 286 dietro alla britannica Sophie Bentos (288) e davanti a Sara Liljestrom (279).

IL PROGRAMMA DI OGGI – Giovedì a Cortina tutti gli arcieri torneranno sui percorsi per la seconda parte della qualifica: 72 frecce tirate su 24 bersagli posizionati a distanze conosciute.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery