Superbike, le impressioni di Melandri e Davies in vista del prossimo Gp di Magny Cours

Costanza Benvenuti/LaPresse

Reduci dalle buone prestazioni di Portimao, i pilota del team Ducati si preparano per l’undicesimo appuntamento del Mondiale di Superbike

Tornato in pista da protagonista a Portimão (Portogallo) dopo la pausa estiva, con Marco Melandri due volte a podio e Chaz Davies quarto in entrambe le gare nonostante una spalla infortunata, il team Aruba.it Racing – Ducati è determinato a raccogliere ulteriori risultati di prestigio a Magny Cours (Francia), teatro dell’undicesimo round del Campionato Mondiale Superbike 2018 ed ultima tappa europea in calendario prima delle trasferte conclusive in Argentina e Qatar.

Davies vuole innanzitutto consolidare la seconda posizione in campionato, aumentando il proprio vantaggio (attualmente di venti punti) sugli inseguitori. Melandri invece è determinato a confermare la forma mostrata a Portimão per recuperare la quarta posizione in classifica, dalla quale lo separano 11 punti.

Il round di Magny Cours sarà anche l’ultimo della stagione per l’Aruba.it Racing – Junior Team, impegnato in tutte le tappe europee in calendario con l’esordiente Michael Ruben Rinaldi, che ha mostrato una crescita continua in sella alla Panigale R, chiudendo primo tra i piloti “Indipendenti” già in quattro occasioni. Il team Aruba.it Racing – Ducati e l’Aruba.it Racing – Junior Team torneranno in pista venerdì 28 settembre alle 09:45 (CET) per la prima sessione di prove libere.

Chaz Davies (Aruba.it Racing – Ducati #7)
“Siamo andati piuttosto bene a Magny Cours negli ultimi anni. Il nostro passo è sempre stato competitivo lì, ed abbiamo vinto tre delle ultime quattro gare. La pista mi piace, la sua configurazione è abbastanza essenziale ma anche tecnica, con molte curve strette. Ti sprona a spingere di più ad ogni giro, entrando in curva più rapidamente o frenando più forte, e presenta difficoltà diverse rispetto a tutti gli altri tracciati in calendario. Fisicamente mi sento meglio, più forte e meno dolorante rispetto a Portimão. Negli ultimi giorni la spalla non mi ha dato problemi nelle mie attività quotidiane, quindi spero che le condizioni meteo restino costanti in modo da sfruttare al meglio ogni minuto in pista”.

Marco Melandri (Aruba.it Racing – Ducati #33)
“Arriviamo a Magny Cours in un buon momento. Abbiamo lavorato bene a Portimão, ritrovando le giuste sensazioni in sella, e la pista in sé mi piace molto. Pur senza grandi dislivelli, la sua conformazione la rende impegnativa e divertente. Ci sono tanti cambi di ritmo, si alternano curve veloci e curve lente, ed è molto completa in generale. Pare che il meteo sarà stabile, con temperature ideali durante le ore più calde. Spero che non soffriremo con i rapporti del cambio perché, se riusciamo a partire col piede giusto, ci sarà da divertirsi”.

Michael Ruben Rinaldi (Aruba.it Racing – Junior Team #21)
“Affrontiamo quest’ultimo round innanzitutto come un’altra occasione per fare bene e chiudere in bellezza. Chiaramente vorrei aver corso ogni round, ne avrei fatti altri dieci, ma il bilancio in generale è positivo. Abbiamo fatto alcune gare davvero buone ed altre un po’ meno, ma la cosa più importante è che ho avuto l’opportunità di crescere con il team, sia a livello sportivo che umano. Misurarmi con avversari così forti mi ha fatto migliorare, ma non voglio fermarmi qui. La pista sulla carta non è delle migliori per noi, ma già a Portimão siamo riusciti a fare un passo avanti e vogliamo continuare così”.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery