Sacchi contro tutti: Balotelli massacrato e l’under 21 “vergognosa”

Giuseppe Celeste/Image Sport ph italpress

Arrigo Sacchi, ex allenatore della Nazionale italiana, ha parlato della prova di Balotelli e dell’under 21 azzurra

L’ex Ct della Nazionale, Arrigo Sacchi, ha parlato oggi ai microfoni di Radio Deejay della prestazione di ieri degli azzurri di Mancini. Sacchi è stato stuzzicato in merito alla prestazione di Balotelli e lo ha bacchettato in maniera forse troppo dura: “Gli direi che si gioca di squadra. Bisogna avere poche idee ma chiare, il calcio è uno sport collettivo e l’intelligenza conta più dei piedi. Quindi, per prima cosa sceglierei giocatori che abbiano intelligenza. Serve generosità, passione, professionalità. Tutti hanno la macchina, ma per farla muovere serve la benzina. E nel calcio la benzina è l’intelligenza, la passione, la professionalità. Ecco, diciamo che basta lo spirito di squadra: già quello ti fa essere una persona degna”.

Ma non è tutto, Sacchi ha proseguito parlando in maniera altrettanto dura dell’under 21 azzurra: “I giocatori dell’Under hanno avuto un atteggiamento vergognoso. Sono stati presuntuosi e arroganti. Spesso nel calcio i veri nemici non sono gli avversari, siamo noi stessi». L’ex commissario tecnico ha aggiunto: “Questo è un Paese in cui pur di vincere si venderebbe l’anima al diavolo: non si fa differenza tra una vittoria meritata e una poco meritata. E invece quella poco meritata porta poco futuro dentro di sé“. Insomma, non proprio tenero Arrigo.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery