Rugby, rinnovo in casa Zebre: David Sisi prolunga il suo contratto con il club per altri due anni

Il duttile seconda e terza linea italo-inglese infatti ha rinnovato il suo contratto con la franchigia federale fino al 30 Giugno 2020

Il pacchetto di mischia dello Zebre Rugby Club potrà contare per altri due anni su David Sisi, il duttile seconda e terza linea italo-inglese infatti ha rinnovato il suo contratto con la franchigia federale fino al 30 Giugno 2020. Giunto in Italia durante l’estate 2017, il giocatore è stato un punto fisso della rosa della franchigia federale durante la sua prima stagione italiana con 23 presenze nelle 27 gare ufficiali. In particolare sono 18 le gare disputate nella sua prima esperienza nel Guinness PRO14 con una meta nell’ultima sfida, la vittoria di Treviso dello scorso 27 Aprile 2018.

Il 25enne nato in Germania in una base militare britannica ma cresciuto a Southampton ha raggiunto le Zebre dalla formazione inglese dei London Scottish, club dove era in prestito dal Bath: società del massimo campionato inglese Premiership con la quale era sotto contratto dal 2013. Sisi, di chiare origini italiane –i nonni originari di Pistoia si sono trasferiti in Scozia durante la seconda guerra mondiale- ha il doppio passaporto ed è dunque eleggibile per la nazionale italiana.

La carriera da professionista della seconda e terza linea comincia nei London Irish dove fa l’esordio nella coppa Anglo-Gallese nella stagione 2010/11 a soli 17 anni. L’anno successivo arriva anche l’esordio nel massimo campionato inglese e nella prestigiosa Heineken Cup –attuale Champions Cup- sempre con gli Exiles: in totale sono 8 le presenze prima di passare in prestito all’altra formazione della capitale inglese dei London Scottish, nel Championship: la seconda serie professionistica. Anche la nazionale si accorge di Sisi, convocandolo sia per il Sei Nazioni U20 2012–vinto a pari merito con la Francia- che per la coppa del mondo di categoria.

Nel 2013 Sisi è ancora punto fisso dell’U20 della nazionale della Rosa che si riconferma campione del Sei Nazioni e strappa al Sudafrica il titolo di campione nel mondo nell’edizione ospitata in Francia. Dopo il prestigioso successo, la terza linea cambia casacca firmando con Bath; la società del Somerset però lo dirotta in prestito allo Yorkshire Carnegie dove il vent’enne diventa subito titolare nel Championship. Nella stagione successiva l’head coach nerazzurro Mike Ford decide di dare fiducia al numero 8 schierandolo 10 volte titolare nelle 14 presenze stagionali.

Un altro prestito contraddistingue l’annata 2015/16, con Sisi che ritorna agli Irish nell’Aviva Premiership mentre la stagione 2016-17 il giocatore è nella rosa di Bath prima d’infortunarsi ad una spalla. Ristabilitosi pienamente il numero 8 ha concluso l’annata trovando importanti minuti ai London Scottish. In totale sono 19 le presenze nel massimo campionato inglese per Sisi.

Le parole del team manager Andrea De Rossi :”Siamo contenti di essere riusciti a valorizzare l’atleta. Sisi non è di certo un giocatore sconosciuto all’alto livello internazionale ma, dopo un lungo infortunio, ha potuto esprimere i suoi migliori standard. Nonostante la giovane età, David si è integrato fin da subito con staff e la squadra grazie alla sua intelligenza dimostrata sia in campo che fuori. Dopo una prima stagione dove si è guadagnato la fiducia di allenatori e compagni adattandosi a giocare in più ruoli, è stato semplice trovare l’accordo per il suo rinnovo contrattuale”.

Le dichiarazioni di David Sisi :”Il mio primo anno alle Zebre è stato molto positivo, mi sono divertito a giocare tutte le settimane coi miei nuovi compagni. Abbiamo un gruppo forte di ragazzi italiani che ha molta passione e lavora duro: questo è stato un aspetto chiave della scorsa stagione. L’opportunità per me di restare ha fatto sì che questa decisione sia stata davvero facile. Abbiamo avuto una buona stagione 2017-18: vorrei tanto che la nuova stagione possa regalarci ancora più successi”.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery