Pallavolo, finisce in parità l’amichevole della Millenium Brescia con la Delta Informatica Trentino

Le bresciane prive di Pietersen pareggiano contro l’A2 trentina. Arrivano segnali incoraggianti da Rivero, in costante miglioramento. Nicoletti top scorer, bene Villani

Finisce in parità con il risultato di 2 set a 2 il ritorno del test match della Banca Valsabbina contro la Delta Informatica Trentino, interessante formazione di serie A2 guidata da coach Negro. L’allenamento congiunto, disputato a Storo (Trento) ed inserito nel programma degli eventi della squadra locale Volley Team C8 per celebrare i cinquant’anni di fondazione, ha dato nuovi ed interessanti spunti allo staff tecnico, guidato da coach Enrico Mazzola.

Ancora priva della centrale Washington (il suo arrivo in Italia dagli Stati Uniti è programmato per il fine settimana), con Pietersen ferma precauzionalmente e Rivero in ripresa, la Banca Valsabbina è scesa in campo con Di Iulio e Nicoletti in diagonale, Villani e Biava in posto 4, capitan Veglia e Miniuk al centro, quindi Parlangeli libero. Nel primo parziale Brescia prende alcuni punti di vantaggio e li mantiene sino alla fine (25-22) mentre nel secondo, dopo aver condotto sino al 16-13, si è fatta riprendere e superare dalle avversarie (19-21). Il tentativo di rimonta è risultato vano, infatti Trento chiude 23-25. Nel terzo parziale Mazzola ha girato il roster: dentro Bartesaghi per Biava, poi a set in corso spazio anche per Norgini, Rivero per Villani e uno scampolo di partita di Manig per Di Iulio. Nel set conclusivo Baccolo ha giocato al centro insieme a Miniuk, Manig in regia opposta a Nicoletti, Villani e Bartesaghi in banda e Parlangeli libero; con gli ingressi in corsa di Norgini e nuovamente Rivero. Tradotto Banca Valsabbina e Trentino si sono divisi equamente i parziali per il 2-2 conclusivo.

Sulla sponda bresciana si sono distinte Nicoletti per punti fatti (18) e una Villani da 16 centri con il 50% offensivo e zero errori.

«Abbiamo disputato un buon allenamento – commenta il General Manager Emanuele Catania – ho visto una partita a tratti divertente, le ragazze ci hanno messo agonismo e il coach ha dato man mano spazio a tutta la rosa. A questo proposito c’è da segnalare la situazione di Rivero, che nei test passati aveva solo fatto il giro dietro in ricezione-difesa, ieri invece ha fatto vedere i primi salti e attacchi. Senza forzare la mano non siamo lontani dal recuperarla a pieno. Da valutare la situazione di Pietersen, che sembra averne per qualche giorno ma nulla di grave».

Il cammino delle Leonesse verso la prima in A1 proseguirà a ritmo serrato. Il prossimo impegno, come da calendario, è previsto per domani, venerdì 28 settembre alle 17.30 (fischio d’inizio) alla palestra Baslenga di Casalmaggiore, contro la Pomì.

«Vogliamo ringraziare sentitamente la squadra locale di Stor Team C8 – conclude Catania – per l’organizzazione, la gentilezza e l’ospitalità a cena».

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery