Ricordate Pablo Daniel Osvaldo? L’ex attaccante racconta la sua nuova vita: addio al calcio, adesso suona nei “Barro Biejo”

osvaldo LaPresse/Daniele Badolato

Pablo Daniel Osvaldo ha preso una decisione che ha quasi dell’incredibile, quella di lasciare il calcio per dedicarsi al suo gruppo rock

Pablo Daniel Osvaldo ha lasciato il calcio diversi anni fa, lasciando basiti molti appassionati del mondo del pallone. Sembra infatti assurdo che un calciatore lasci il denaro ed il blasone portato da questo lavoro, per dedicarsi ad altro. Osvaldo però, ai microfoni del The Sun, ha cercato di spiegare le proprie ragioni:  “La gente non capisce, pensa sia pazzo. Ho semplicemente seguito la mia passione. È una vita molto diversa dalla routine quasi militare che c’è nel calcio. Un calciatore professionista è ben retribuito, ma è perennemente sorvegliato dal club e sotto pressione. Non devi bere, non puoi fumare, si deve seguire un regime alimentare preciso”.

Osvaldo ha spiegato i motivi per i quali ha avuto diversi problemi all’interno del mondo del calcio, a causa del suo caratterino niente male: “Non sono fatto per le regole, mi piace essere libero. Sono orgoglioso della mia carriera e devo tutto al calcio, ma nel calcio devi vivere una vita che non è reale. Hai un prezzo, un valore. È pazzesco. Se sei bravo, vali 50 milioni e se non sei bravo non vali niente. Se segni un gol sei Dio e se non lo fai sei uno scarto. Ti chiedono il massimo ma non gliene frega niente se sei un bravo ragazzo o no, o se hai dei sentimenti. E io sono una persona sensibile. Ero stanco, stavo impazzendo e ho deciso di vivere la vita del musicista. Da quando ho lasciato il calcio e non mi sento più pesante. Mi sento libero e rilassato. Sono felice”. Adesso Osvaldo suona nel gruppo rock Barro Biejo a Barcellona ed a quanto pare è molto felice e soddisfatto della sua scelta.

Valuta questo articolo

5.0/5 da 1 voto.
Please wait...


FotoGallery