Rajon Rondo, esperienza a disposizione dei giovani Lakers: “io coach in campo, farò ciò che i Celtics hanno fatto con me”

LaPresse/Reuters

Rajon Rondo leader e mentore dei nuovi Lakers: un coach in campo, esperto e motivato ad aiutare i più giovani del roster giallo-viola

Mercato davvero particolare quello effettuato dai Los Angeles Lakers in estate. La franchigia giallo-viola, vista l’impossibilità di aggiungere una seconda stella al fianco di LeBron James (sfumati Paul George e Kawhi Leonard), ha optato per costuire intorno al Re un roster formato da giocatori d’esperienza, pronti a dare manforte ai giovani nei momenti più delicati. Fra i nuovi arrivi spicca, per spessore tecnico e bagagli d’esperienza, sicuramente Rajon Rondo. L’ex Celtics è pronto a calarsi alla perfezione nel ruolo di leader e mentore, insegnando ai più giovani ciò che ha imparato nell’arco della sua straordinaria carriera: “ogni aspetto del mio gioco è migliorato moltissimo, sia nella mia conoscenza del gioco, sia nel capirlo. Ma credo che la cosa più importante per me sia stata la mia crescita come leader. Essere in grado di insegnare più cose possibili ai giovani, perché è con loro che ho giocato negli ultimi 5 anni della mia carriera, fra Sacramento, Chicago e New Orlean. La cosa di cui sono più orgoglioso è il rendere più facili le partite ai miei compagni. Non è un problema occuparmi di ogni giocata o di ogni possesso se è questo ciò di cui abbiamo bisogno. Sono un’estensione in campo del coach. Credo che tutto, nella vita, accada per una ragione. Ho avuto dei grandi mentori a Boston, in quei cinque-sei anni. È stata una parte davvero centrale nella mia carriera, che mi ha aiutato a diventare il giocatore che sono oggi. È una cosa che è giunta fino ad oggi, dato che io sto facendo lo stesso con i miei compagni”.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery