Nations League – Mancini emozionato per l’esordio ufficiale: “a Bologna ho iniziato anche da calciatore. Titolari? Dico che…”

roberto mancini Jennifer Lorenzini/LaPresse

Roberto Mancini emozionato alla vigilia della prima sfida di Nations League: le parole del nuovo CT azzurro prima di Italia-Polonia

Nella serata di domani, l’Italia si troverà impegnata nel primo test ufficiale dell’era Mancini. Allo stadio Dall’Ara di Bologna, andrà infatti in scena la prima sfida di Nations League, neonata competizione nella quale l’Italia affronterà la Polonia. Il CT Mancini ha commentato la partita di domani in conferenza stampa: “qui a Bologna ho esordito in Serie A 37 anni fa ed ero ovviamente molto emozionato, domani è la prima gara ufficiale, è chiaro che anche in questo caso ci sia un sentimento particolare. Per la formazione ho già deciso, ma prima mi sembra giusto che la sappiano i giocatori. Domani, lo farò anche con voi. Dopo solo tre giornate, quasi tutti non sono al 100%. Mi preoccupano quelli che han giocato meno in questo inizio di stagione, quindi qualche cambio lo farò a seconda delle esigenze, ma è normale. Fino a ora i calciatori hanno giocato poche partite, chiaramente la condizione non è delle migliori. Non è importante il modulo, ma l’atteggiamento. Non c’è un modulo perfetto, con cui si vince sicuro: sarebbe troppo bello se ci fosse. La cosa fondamentale è l’atteggiamento con cui la squadra va in campo. Dobbiamo giocare per attaccare e vincere anche rischiando qualcosa, speriamo di farlo il più in fretta possibile. Questa è la mentalità che voglio. Non abbiamo tempo da perdere, dobbiamo cercare di fare il più possibile, seppur non sia semplice. Qualche problema c’è, ma va bene così. Questo è un torneo che ci può dare delle soddisfazioni“.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery