Lampi di vero Napoli, Insigne cancella la delusione europea con 2 colpi d’azzurro: Torino, ko che fa riflettere

Fabio Ferrari/LaPresse

Il gol di Verdi e la doppietta di insigne regalano al Napoli un importante successo in trasferta sul Torino: cancellata la delusione europea dai ragazzi di Ancelotti. Attacco sterile per i granata, qualcosa non va

Lunch match davvero ‘appetitoso’ quello che ha aperto la domenica della 5ª giornata di Serie A. Il Napoli è di scena a Torino, contro quel Walter Mazzarri croce e delizia del suo passato. I ragazzi allenati da Carlo Ancelotti devono cancellare in fretta la delusione europea dello 0-0 contro la Stella Rossa, pareggio che complica in maniera importante il girone dei partenopei con PSG e Liverpool. Ci pensa Insgine a cancellare il buio della notte di mercoledì con due colpi di azzurro. Il talento del Napoli, forse l’unico vero top player della rosa di Ancelotti (in attesa di capire se l’exploit di Mertens sia stato dovuto unicamente a Sarri o al caso), sale in cattedra e firma due gol importantissimi per la corsa scudetto del Napoli. Simone Verdi, provato titolare nel trio dietro la punta, si fa subito notare con il secondo gol di giornata e si candida con prepotenza ad un posto da titolare in futuro. Ancelotti sceglie la fantasia, abbandona il centrocampo a 3 e sceglie un modulo che forse, con Allan al posto di Rog, potrà essere riproposto in futuro. C’è curiosità nel rivedere Hamsik in un centrocampo a due, visto che nella versione regista del centrocampo a 3 sembra fare più fatica.

Fabio Ferrari/LaPresse

Dall’altra parte un Torino che, nonostante l’impegno casalingo, è costretto a subire il gioco del Napoli. Le squadre di Mazzarri non brillano mai per qualità del gioco espresso, risultando più compatte e quadrate che belle da vedere. In questo inizio di campionato altalenante, nel quale il Torino ha collezionato una vittoria, due pareggi e due sconfitte, sembra chiara la difficoltà nell’innescare le punte. Quest’oggi Belotti e Zaza dal primo minuto hanno fatto fatica a trovare la via del gol, arrivato solo grazie ad un rigore trasformato dal ‘gallo’. L’aver dato un taglio netto al passato, togliendo Ljaijc e relegando progressivamente Iago Falque ad un ruolo di secondo piano, rischia di spegnere la fantasia offensiva del Torino.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery