MotoGp – Meregalli e il sabato di qualifiche Yamaha: “nessuno voleva tirare, Valentino ne ha pagato le conseguenze”

valentino rossi maverick vinales AFP PHOTO / TIZIANA FABI

Maio Meregalli analizza la Q1 di Vinales e Rossi: le parole del team director Yamaha

Un sabato complicato in casa Yamaha, così come tutto il weekend del Gp di Aragon: Vinales e Valentino Rossi non sono riusciti ad accedere direttamente alla Q2 della gara spagnola e sono dunque dovuti passare dalla prima fase delle qualifiche.

Maverick Vinales, dopo una serie di modifiche effettuate sulla sua moto durante le Fp4, è riuscito a chiudere la Q1 col miglior tempo, pronto a sfidare i suoi colleghi per i migliori posti nella griglia di partenza. Q1 amarissima per Valentino Rossi invece che si ferma all’ottavo posto in Q1 e dunque domani partirà dalla 18ª casella in griglia.

Maio MeregalliNessuno voleva tirare nessuno, il tempo è passato velocemente e purtroppo Vale ne ha pagato le conseguenze. Abbiamo fatto di tutto, specialmente con Maverick si è cercato di trovare del grip, il punto dove soffriva di più, abbiamo recuperato un po’ di grip e la costanza, il giro buono è stato abbastanza buono, ma l’informazione migliore è stato nel riuscire a mantenere i tempi, la posizione presa ha funzionato. La scelta della media da Vale era solo per comparare due moto diverse, non volendo usare la dura che utilizzeremo domani per la gara. I due piloti lamentavano 2 problemi diversi, quindi ognuno ha cercato di sistemare il suo, Vale il problema maggiore che ha avuto è quello di fermare la moto ed avere la giusta velocità di percorrenza, Maverick anche la trazione in accelerazione“, ha spiegato il team director Maio Meregalli ai microfoni Sky al termine della Q1.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery