MotoGp – I rischi di Marquez, il sorriso di Dovizioso e la sorpresa di Iannone: le parole dei primi tre del Gp di Aragon

Marquez Dovizioso AFP PHOTO / KARIM JAAFAR

Le parole dei primi tre classificati del Gp di Aragon, vinto da Marc Marquez davanti ad Andrea Dovizioso e ad un sorprendente Andrea Iannone

Ad Aragon vince sempre Marc Marquez, ma che fatica avere ragione di un Andrea Dovizioso davvero duro a morire.

marc marquez

AFP/LaPresse

Il pilota della Ducati guida per larghi tratti la gara spagnola, salvo venire attaccato nei giri finali dal campione del mondo che, dopo qualche giro di battaglia, si scrolla di dosso il forlivese andando a vincere con qualche decimo di vantaggio. Sorprendente il terzo posto di Andrea Iannone, che porta la Suzuki sul podio al termine di una prestazione perfetta, utile per tenere dietro anche il compagno Rins. Entusiasta a fine gara Marquez, felice per aver aumentato il vantaggio in testa alla classifica: “oggi ero al massimo della forma, mi son preso dei rischi con le gomme. Ogni volta che mettevamo la hard nel week-end c’era qualcosa che non andava. Oggi ho voluto mettere la soft al posteriore per seguire Andrea e stare con lui. Devo dire che a volte mi son trovato quasi sul verde, sul punto di cadere. Sapevo che la gomma andava preservata e fortunatamente è andata bene. Grazie a tutti, soprattutto al pubblico“.

AFP/LaPresse

Soddisfatto ma non troppo Andrea Dovizioso: “sono contentissimo, ogni volta che veniamo ad Aragon lottiamo e combattiamo per le posizioni non di vertice, oggi invece ho lottato da vicino ed è stata una sorpresa riuscire a contenderci la vittoria con Marc. Abbiamo lavorato molto per arrivare oggi a lottare per le prime posizioni. Ci prendiamo tutte le buone sensazioni di queste gare, provando a migliorare anche in vista delle prossime“. Sensazioni bellissime per Iannone, riuscito a ottenere un clamoroso podio: “ci credevo al podio anche prima di iniziare la gara, poi c’è stato l’incidente di Lorenzo e questo mi ha aiutato certamente. Abbiamo iniziato con una soft dietro, non ho spinto al massimo fin dall’inizio per risparmiare la gomma. Ho usato questa strategia che alla fine è stata corretta, nel finale ho seguito Dovi e Marquez e ho ottenuto questo podio che è un risultato grandissimo per noi. Ringrazio la Suzuki e tutti i meccanici per lo straordinario lavoro svolto“.

Valuta questo articolo

5.0/5 da 1 voto.
Please wait...


FotoGallery