MotoGp – Le impressioni di Lorenzo, Dovizioso e Marquez dopo le qualifiche: le parole dei piloti più veloci ad Aragon

dovizioso lorenzo marquez / AFP PHOTO / LLUIS GENE

Lorenzo, Dovizioso e Marquez commentano le qualifiche appena concluse sul circuito di Aragon : ecco le impressioni dei tre piloti più veloci di oggi

Sul circuito di Aragon, Jorge Lorenzo strappa la pole position dettando legge in Spagna davanti ai suoi tifosi. Segue al pilota della Ducati il suo compagno di box Andrea Dovizioso, seguito da Marc Marquez. Male Valentino Rossi, che in vista del quattordicesimo appuntamento del campionato mondiale di MotoGp, si è accaparrato solo la 14ª casella in griglia. A parlare al parco chiuso i tre piloti più veloci in qualifica.

AFP/LaPresse

Il primo è stato Jorge Lorenzo. Il poleman di Aragon ha riferito: “è stato difficile non perdere la calma. Ero preoccupato di tenere il contatto con i 4 piloti davanti e non di non fare il giro. Hanno spinto e mi hanno lasciato un po’ libero, la gomma non era al 100% e non teneva la stessa performance. Ho preso per poco la pole, ma penso che avremo un grande ritmo per la gara”.

jorge lorenzo ducati

Alessandro La Rocca/LaPresse

Andrea Dovizioso poi ha confessato: “si poteva fare meglio, ma sono contento. Nel turno 4 abbiamo fatto un altro step, ma dobbiamo arrivare a 23 giri in buone condizioni con la moto e scopriremo domani se riusciremo a farlo.  Potevo fare meglio, ma questo basta per creare una buona sensazione e per questo ringrazio la squadra. Riusciamo a migliorare e facciamo piccole differenze di turno in turno. Quando si entra in pista tutti insieme è un disastro, se quelli rallentano rallentano tutti. Sono riuscito a fare un giro nuovo, ma ho rischiato di cadere in un sorpasso, ma a parte quello tutto è andato bene”. 

AFP/LaPresse

Infine Marc Marquez ha spiegato: “in questo circuito la scia fa tanto con la Moto3, ma anche con la MotoGp.  Specie se la prendi la scia con la Ducati. Ho sbagliato alla curva 12 e ho visto Vinales che era esterno, non sono stato preciso e sono andato un po’ lungo. Abbiamo un passo molto simile, ma le due Ducati sono molto forti e questo è un buon segno, perchè vuol dire che per la prossima stagione dobbiamo lavorare un po’ di più”. 

Valuta questo articolo

5.0/5 da 1 voto.
Please wait...


FotoGallery