Il tricolore sventola alto sul Gp di San Marino: Misano si tinge di rosso con Dovizioso 

Foto Alessandro La Rocca/LaPresse

L’Inno di Mameli risuona per la terza volta sul circuito di Misano: Dovizioso porta a casa la vittoria del Gp di San Marino e della Riviera di Rimini

Un weekend di gara di fuoco, tra colpi di scena, cadute spaventose, folli gesti e piacevoli sorprese, a Misano. Il Gp di San Marino e della Riviera di Rimini ha regalato fortissime emozioni. Seppur Valentino Rossi, grande assente lo scorso anno a causa di un infortunio, nella domenica di gara ha avuto qualche problema che non gli ha permesso di lottare con i migliori, rimanendo nelle retrovie, il pubblico italiano ha potuto godere di un bellissimo spettacolo in pista, col duello tra gli spagnoli Lorenzo e Marquez.

Il maiorchino è subito partito forte, dopo aver conquistato ieri la pole position, ma il suo compagno di squadra, Andrea Dovizioso, partito dalla quarta casella in griglia, si è ben presto fatto strada verso la testa della corsa, lasciando i suoi colleghi duellare.

A 4 giri dal termine Dovizioso ha iniziato a sudare freddo perchè Lorenzo e Marquez hanno iniziato ad avvicinarsi sempre più, mettendo a rischio la sua vittoria che sembrava ormai quasi certa. A 2 giri dal termine un clamoroso colpo di scena: Jorge Lorenzo è scivolato via dicendo così definitivamente addio alla sua corsa, facendo dunque sorridere Crutchlow, che si è assicurato un posto sul podio, e Marquez che ha dovuto smettere di lottare per un secondo posto positivo. Dovizioso intanto ha continuato a martellare verso la vittoria.

Una gioia immensa per il forlivese che ritrova il successo e lo fa davanti al suo pubblico, facendo risuonare per la terza volta l’Inno di Mameli sul circuito di Misano dopo le vittorie di Dalla Porta e Bagnaia. Una soddisfazione per la Ducati che trionfa nel suo Gp di casa, anche se con un pizzico di amaro in bocca per la mancata doppietta. Yamaha ancora in difficoltà, con Vinales e Rossi rispettivamente quinto e settimo.

 

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery