Mondiali ciclismo 2018 – Oggi il secondo allenamento, tutte le sensazioni degli azzurri: Nibali pronto alla sfida

Gli azzurri hanno svolto oggi il secondo allenamento, domani la partenza verso Innsbruck mentre venerdì il primo sopralluogo

La Nazionale del CT Cassani rinfranca la sua consapevolezza con il secondo allenamento di oggi, avvenuto lungo le strade del Garda per più di 5 ore su una distanza di circa 170 km affrontando salite e tratti di pianura tra San Valentino, Lumini e Panoramica di Malcesine. Quest’ultimo allenamento è stato fondamentale: “un lungo e per alcuni anche il dietro moto con Marco Villa – dice Cassani – è stato utile perché, come già detto, stiamo trovando, giorno dopo giorno e sempre di più, la condizione. Il raduno è servito proprio per questo per rinfrancare l’armonia, la coesione e la forza. E in ottica mondiale anche la prova di De Marchi oggi nella crono è servita per prendere le misure per domenica”.

Dall’allenamento di finitura di oggi, il più significativo, alla partenza verso Innsbruck in programma domani, giovedì 27, dopo una sgambata di un  paio d’ore. Venerdì invece ci sarà il sopralluogo della Nazionale sull’ultimo Muro “terribile” del percorso iridato per conoscere le sensazioni degli azzurri. Moscon a parte che conosce la salita molto bene e la indica come “sempre difficile da interpretare”. Intanto per loro questa seconda giornata di raduno ha dato i suoi frutti.

Gambe e ….testa stanno bene – dice sorridendo Gianluca Brambilla – nel gruppo c’è un buon feeling e in questi giorni sono riuscito a recuperare le fatiche delle gare precedenti“.

Oggi con Damiano Caruso – dice Dario Cataldo ho anticipato l’uscita per aggiungere qualche km in più al nostro allenamento. Come avvicinamento al mondiale è ottimo e oggi in allenamento, visto che ci conosciamo tutti, abbiamo avuto tutti ottime sensazioni“.

Per Domenico Pozzovivo  una grande esperienza già dal raduno: “è dallo scorso anno che io e Cassani parliamo di questo mondiale. E’ la prima esperienza per me. Dopo il Tour ho lavorato per avvicinarmi a questo appuntamento. C’è naturalmente molta intesa con Vincenzo ma è vero anche che quando indossi la Maglia Azzurra si è tutti motivati”.

Lo ha già detto il fuoriclasse Vincenzo Nibali che il suo percorso verso questo mondiale è stato tortuoso: “un percorso difficile per arrivare fino a qui così come è stato difficile uscire dalla Vuelta. Per me è stato importante questo raduno e poter pedalare in armonia con i miei compagni – afferma Nibali che sottolinea – non ho un termine di paragone con altre gare dalla Vuelta a oggi e quindi credo che questo mondiale sarà come un appuntamento al “buio”!. Sto bene, e l’atmosfera in squadra è perfetta”.

L’altra punta azzurra, Gianni Moscon conferma l’armonia in squadra e che “mi sento tranquillo perché sono consapevole che sto facendo il meglio per l’appuntamento di domenica”.

Per l’esperto Franco Pellizotti, il regista di questa Nazionale, c’è un solo obiettivo: “stiamo lavorando per poter fare bene domenica e stiamo trovando sempre più la giusta concentrazione e da domani la testa sarà tutta sulla corsa”.

Così per Damiano Caruso: “siamo tutti fiduciosi e abbiamo la condizione. Ovvio, quando sei con la Nazionale c’è sempre e solo un obiettivo”.

Gli azzurri ed il CT Cassani, in raduno a Torbole, hanno poi incontrato le autorità locali dopo l’allenamento di oggi: Maurizio Rossini, AD Unico Trentino Marketing; Marco Benedetti, Presidente Garda Trentino; Gianni Rodari, sindaco di Torbole e Dario Broccardo presidente CR FCI.

Valuta questo articolo

5.0/5 da 1 voto.
Please wait...


FotoGallery