Mondiali Ciclismo 2018 – Il bilancio finale del Presidente della FCI: “non concludiamo con la massima soddisfazione”

Renato Di Rocco

Renato Di Rocco commenta i Mondiali di Ciclismo 2018 appena conclusi, il Presidente della FCI parla dei meriti della Nazionale italiana

Con la prova in linea elite maschile si concludono i Mondiali di ciclismo 2018, che hanno dato spettacolo a Innsbruck. Nella città europea la competizione iridata ha avuto inizio sabato 22 settembre ed oggi, dopo la vittoria di Alejandro Valverde, ha salutato l’Austria. A commentare le medaglie e le gare con protagonisti gli azzurri anche Renato Di Rocco.

Il bilancio finale di questa corsa e di tutto il Mondiale spetta dunque proprio al Presidente FCI, che ricorda: “concludiamo con soddisfazione, anche se non la massima, perché una medaglia fa sempre piacere. Però devo dire che il comportamento della squadra dei professionisti è stato straordinario: tutti sapevamo che sarebbe stato un mondiale difficile, con un percorso di avvicinamento altrettanto difficile. Per tanti motivi: per la caduta di Vincenzo Nibali, che ha fatto miracoli per recuperare, per la situazione di Gianni Moscon che ha terminato la sospensione solo 20 giorni prima del Mondiale. È davvero un grande atleta, ha saputo prepararsi praticamente da solo.”

Il Presidente poi allarga lo sguardo ad un Mondiale che si conclude con quattro medaglie: l’argento di Camilla Alessio e i bronzi di Andrea Piccolo, Alessandro Fancelli e Tatiana Guderzo: “ci è mancato veramente pochissimo per una medaglia anche tra i pro, ma in settimana abbiamo avuto anche grandi soddisfazioni: dalla medaglia della Alessio nella crono Juniores, passando per le soddisfazioni di Elena Cecchini e Damiano Caruso nella cronosquadre, per il bronzo di Andrea Piccolo e Alessandro Fancellu, due successi giovanili che dimostrano che il percorso riservato ai nostri giovani è veramente serio. Fino naturalmente ad arrivare allo straordinario successo di Tatiana Guderzo. Il bilancio che possiamo trarne è sicuramente positivo, perché dietro c’è tanto lavoro ed i risultati si sono visti anche qui.”

Valuta questo articolo

5.0/5 da 2 voti.
Please wait...


FotoGallery