Mondiali Ciclismo 2018 – Nibali si perde tra le retrovie, lo Squalo dello Stretto spiega: “blackout all’ultimo giro”

Vincenzo Nibali commenta la sua prestazione alla prova in linea elite dei Mondiali di Ciclismo 2018, l’azzurro deluso dal risultato ottenuto

Nell’ultima avvincente prova dei Mondiali di Ciclismo 2018, la vittoria è andata a Alejandro Valverde. Il ciclista spagnolo, favorito alla vigilia, ha trionfato nella prova in linea elite sul traguardo di Innsbruck, mettendo dietro in ordine Bardet, Woods e Doumoulin. Dopo tre mondiali consecutivi all’attivo, Peter Sagan è perciò stato costretto a cedere la corona di ‘campione del mondo’ al caparbio Valverde, che a seguito i durissimi 253 chilometri di sali e scendi è giunto per primo sul traguardo.Tra gli italiani, primo al traguardo è giunto Gianni Moscon. Grande delusione al contrario per Vincenzo Nibali nelle retrovie, dal corridore messinese ci si aspettava di più.

Rammarico ce n’è, anch’io mi aspettavo qualcosa di più dalla mia corsa, ma all’ultimo giro è arrivato il blackout, si è spenta la luce all’improvviso. – ha detto Nibali come si legge su tuttobici.it – Ce l’ho messa tutta fino alla fine per essere protagonista in questo Mondiale, di più non potevo fare. Ripartiamo con la consapevolezza di essere stati un grande gruppo, siamo stati molto uniti, ci siamo sempre parlati, questo è un dato molto importante per il futuro della Nazionale”.

Valuta questo articolo

5.0/5 da 7 voti.
Please wait...


FotoGallery