Krzysztof Piatek, il pistolero dell’Est che ha conquistato Genova: gol, talento e un potenziale senza confini

Tano Pecoraro/LaPresse

Krzysztof Piatek ha conquistato Genova a suon di gol: arrivato come sconosciuto, il polacco si è subito imposto come il bomber più letale della Serie A

Ad inizio stagione, vedere il suo nome al centro dell’attacco del Genoa, aveva fatto storcere il naso a molti. Si scrive Krzysztof Piatek, si pronuncia ‘Piontek‘, un nome che per tutti gli appassionati di calcio, particolarmente quelli italiani, è diventato familiare nel giro di appena 6 partite. Il polacco sconosciuto, arrivato con i gradi di capocannoniere dall’Ekstraklasa (massimo campionato polacco), è l’ennesima scommessa vinta da Enrico Preziosi che lo ha pagato addirittura 4.5 milioni. Il n°1 del club ligure ha spiegato: “l’ho visto io in un filmato e il giorno dopo l’ho chiuso, temendo che me lo portassero via. L’ho pagato 4,5 milioni e vedrete quanto varrà tra un paio di anni“.

Tano Pecoraro/LaPresse

Stando alle prime uscite del Genoa, come dargli torto. In 6 partite i rossoblu hanno raccolto 12 punti e si trovano a ridosso della zona Europa League e, con una partita in meno, a soli 3 punti dal secondo posto! Il merito è senza dubbio di Krzysztof Piatek, autore di 8 degli 11 gol siglati dal Grifone in questo splendido inizio di campionato. Il bomber polacco è il capocannoniere indiscusso della Serie A: 3 gol in più del sorprendente Insigne, 4 di Immobile, 5 di Cristiano Ronaldo e 6 di Higuain. Numeri che parlano da soli.

Alfredo Falcone/LaPresse

Non solo uno strepitoso fiuto del gol fra le doti del nazionale polacco. Il giovane attaccante classe 1995 unisce un gran fisico (1.83 cm) ad una facilità di corsa e un’agilità che lo rendono un bomer dal potenziale pressochè illimitato. Scontato il paragone con il connazionale Lewandowski, che sembra non pesargli minimanete sulle spalle. Così come gli apprezzamenti delle big di mezza europa. E pensare che da dove viene lui, Dzier?oniów, bassa Slesia, gli sport più praticati siano nuoto e bocce. Lui ha deciso di dedicarsi al calcio, inseguendo le orme di Zidane e Ronaldo, ispirandosi ai modelli di Harry Kane e Lewandowski. Una scelta azzeccata.

Alfredo Falcone/LaPresse

Genoa ne è già innamorata, lui ha scelto l’Italia con grande piacere: studia italiano per integrasi al meglio e vive in città con la compagna Paulyna. Ad ogni suo gol il Luigi Ferraris impazzisce, tutti imitano la sua esultanza da pistolero. Dunque statene certi, ormai è una sentenza: ‘pum pum’, Piatek è pronto a colpire ancora.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery