Finalmente una “bella Italia”: Mancini si affida al talento, capito Ventura?

roberto mancini Jennifer Lorenzini/LaPresse

L’Italia targata Roberto Mancini si appresta a scendere in campo per la prima gara ufficiale dopo le amichevoli dei mesi scorsi

La nuova Italia targata Roberto Mancini, questa sera inizierà ufficialmente il proprio percorso. Dopo le prime amichevoli di rodaggio infatti, oggi in quel di Bologna si inizierà a fare sul serio, con la gara di Nations League contro la Polonia di Lewandowski. Senz’altro una formazione di spessore quella polacca, ma prima di andare a guardare in casa altrui, l’Italia deve risolvere i problemi interni. La strada intrapresa da Mancini sembra essere quella giusta, dato che il neo Ct ha deciso di compiere una mossa che appare scontata, ma che il suo predecessore non ha mai messo in atto. Di cosa parliamo? E’ presto detto. Mancini ha scelto di mettere in campo il talento che questa Nazionale ha a disposizione, anche se sino ad ora non è stato utilizzato. Un centrocampo giovane e di qualità e sopratutto un attacco ricchissimo di genio e dall’età media non certo elevata. Insigne a sinistra nella sua posizione (capito Ventura!), Bernardeschi a destra libero di inventare e davanti Mario Balotelli, altro “messaggio” a Ventura. Insomma, un tridente che ha tutte le carte in regola per fare bene, con Mancini che ha messo ogni tassello al suo posto, senza inventar nulla. La difesa poi si sa, è un reparto solido, sopratutto col duo Bonucci-Chiellini a dare certezze. Ecco dunque come dovrebbe giocare questa sera la Nazionale di Mancini.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery