Nazionale, Jorginho non dimentica il Napoli: “mi manca tutto, ma qui in Premier è tutta un’altra cosa”

Jorginho AFP PHOTO / Fabrice COFFRINI

Il centrocampista del Chelsea ha parlato in conferenza stampa dal ritiro della Nazionale azzurra a Coverciano

Guardando il Mondiale non ho notato un gap enorme tra noi e le migliori nazionali, dobbiamo lavorare tanto perché i margini di crescita ci sono“. E’ il pensiero del centrocampista del Chelsea e della Nazionale, Jorginho, sull’Italia durante la conferenza stampa tenuta a Coverciano in vista dei due impegni degli azzurri contro Polonia e Portogallo.

Mancini ci ha chiesto di proporre un bel gioco e proveremo a farlo. La Polonia è squadra fisica e veloce con grandi giocatori in attacco ma dobbiamo riuscire ad imporre la nostra maniera di giocare -prosegue il giocatore italo-brasiliano-. Sentiamo il dovere di riportare l’Italia alla vittoria. Il ct, lo staff e noi siamo determinati a tornare alla vittoria e credo che abbiamo tutto per farlo”. “Vedo sempre più entusiasmo nel gruppo, c’è grande armonia e questo poi in campo aiuta davvero. L’Italia è la cosa più importante. Lavoriamo duro per vincere e dare soddisfazioni alla nostra gente. E’ soltanto una cosa bella essere un tassello importante per questa squadra, voglio meritarmi questa considerazione sul campo“.

Jorginho poi si sofferma sul campionato italiano: “la Juventus parte sempre favorita e l’arrivo di Ronaldo lo conferma, non vedo un Napoli in crisi, sono certo del valore della squadra. Hamsik? Credo che sia un giocatore molto intelligente ma non avendo mai fatto quel ruolo ha bisogno di un periodo di adattamento, nulla di più. Tra calcio italiano e calcio inglese c’è una differenza di ritmo e fisicità. Un posto meraviglioso come Napoli, però, non può non mancarti. A Sarri l’avventura inglese sta piacendo ma non sta cambiando molto, è fedele alle sue abitudini. Per capire la differenza delle infrastrutture inglesi le si deve vivere: a Cobham abbiamo 38 campi, basta dire questo. La Serie A sarà sempre uno dei campionati più belli al mondo. Spero di poterci tornare un giorno“. (ADNKRONOS)

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery