Un grande Pipita non basta a Gattuso: Milan bello ma la difesa “balla”

  • Spada/LaPresse

    Spada/LaPresse

  • Spada/LaPresse

    Spada/LaPresse

  • Spada/LaPresse

    Spada/LaPresse

  • Spada/LaPresse

    Spada/LaPresse

  • Spada/LaPresse

    Spada/LaPresse

  • Spada/LaPresse

    Spada/LaPresse

/

Il Milan ha pareggiato contro l’Atalanta nonostante la grande prova del Pipita Higuain, il gol di Rigoni sa di beffa

Il Milan ha pareggiato questa sera contro l’Atalanta dello squalificato Gasperini. Di fronte ad un San Siro gremito, 52 mila tifosi presenti, la squadra di Gattuso ha messo in mostra entrambi i suoi volti. Un calcio fatto di trame palla a terra, alta qualità ed i guizzi di alcuni campioni che hanno illuminato la serata, dietro però qualche lacuna si vede ancora e pesa sul risultato nonostante una buona gara giocata. Su tutti il vero e proprio trascinatore di questo Milan, colui il quale ha cambiato le prospettive e le ambizioni del club con il suo solo arrivo in rossonero. Stiamo parlando ovviamente di Gonzalo Higuain, autore di una gara sontuosa, aperta al 2′ minuto da un gol pazzesco. Il Pipita, come detto ampiamente in queste settimane, è riuscito a dare al Milan maggiore consapevolezza nei propri mezzi, oltre che ovviamente i gol che si chiedono ai numeri 9, gol non arrivati con costanza nella passata stagione. L’apporto dell’argentino non si sta limitando ai gol.

Spada/LaPresse

Il Pipa gestisce i palloni sporchi, li ripulisce, cambia gioco e coinvolge i compagni: è il faro di questo bel Milan. Non ce ne voglia Kalinic, ma tra il croato ed Higuain c’è un abisso, quello della Juventus in estate sembra essersi rivelato un bel cadeau per i rossoneri. Nel 2-2 contro l’Atalanta però, pesa qualche lacuna difensiva che ha ‘negato’ i 3 punti agli uomini di Gattuso. Il finale arrembante dei bergamaschi ha portato i suoi frutti, col gol di Rigoni quasi a tempo scaduto a zittire San Siro. Abate distratto nell’occasione, Romagnoli non ha tenuto la linea del fuorigioco, Musacchio dal canto suo aveva perso di vista Zapata, autore del primo tiro in mischia. Insomma, colpe condivise in questo pari rossonero di certo deludente dopo aver giocato 90 minuti d’alto profilo.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery