F1, Whiting boccia la terza macchina: “se un team domina, gli altri non potrebbero lottare nemmeno per il podio”

LaPresse/Photo4

Il direttore di Gara ha sottolineato i motivi che spingono la Formula 1 a non accettare la proposta della terza macchina per team

L’ipotesi di una terza macchina non convince appieno i vertici della Formula 1, dal momento che questa soluzione potrebbe addirittura ridurre lo spettacolo in pista.

Photo by Miguel MEDINA / AFP

Lo ha sottolineato Charlie Whiting, parlando ai microfoni di Motorsport.com: “la mia opinione personale è che sarebbe bello avere qualche macchina in più, onestamente però penso che sia molto improbabile. E’ abbastanza semplice, il punto è che se c’è un team dominante con tre macchine, allora gli altri non sono più in lotta per il podio, ma per il quarto posto. Se hai tre squadre di un livello superiore, il quarto team starebbe lottando per il decimo posto. Posso capire perchè certe squadre non sarebbero favorevoli, sarebbe bello avere qualche altra squadra in più in grado di vincere, naturalmente, ma questa è già stata la stagione con la battaglia più aperta da quando siamo entrati nell’era ibrida. Allo stesso modo, se si dispone di una griglia più competitiva, è un buon modello economico. Per esempio, in GP3 hanno sempre avuto tre vetture. Avere dei nuovi team, come sappiamo, è quasi impossibile in questo momento, ma è una situazione che ovviamente possiamo migliorare, se tutto dovesse funzionare come previsto con la distribuzione delle entrate e la riduzione dei costi“.

Valuta questo articolo

5.0/5 da 1 voto.
Please wait...


FotoGallery