F1, lo stratega della Mercedes esce allo scoperto: “ecco cosa abbiamo dovuto fare per battere Raikkonen”

Hamilton Photo4/LaPresse

Lo stratega della Mercedes ha svelato il piano che il team campione del mondo ha messo a punto durante la gara per battere Raikkonen

E’ servito il piano C alla Mercedes per battere Kimi Raikkonen nel Gp di Monza, gli strateghi del team campione del mondo hanno lavorato duramente durante la gara per avere ragione della Ferrari del finlandese, riuscendo nel proprio intento vista la vittoria di Hamilton.

Hamilton

Lapresse

A svelare questi attimi concitati vissuti nel box della scuderia campione del mondo ci ha pensato James Vowles, ingegnere britannico da molti anni responsabile delle strategie della Mercedes: “intorno al ventesimo giro abbiamo avuto la prima opportunità con Lewis per fare un undercut su Raikkonen ma la Ferrari ha bloccato questa possibilità richiamando Kimi ai box, e a quel punto abbiamo detto a Lewis di spingere il più possibile, nella speranza di creare un margine sufficiente per provare un overcut, ovvero il piano numero 2. Dopo la sosta, Kimi con le soft nuove è stato subito molto veloce, e lo è rimasto per molti giri, impedendoci di avere il margine per completare la sosta e tornare in pista in prima posizione, ma non siamo mai entrati in quella finestra. A quel punto abbiamo dovuto optare per la terza opzione, l’ultima rimasta a disposizione, chiedendo a Lewis di allungare il più possibile lo stint.

Hamilton

Photo4/LaPresse

Allungare lo stint comporta una perdita di tempo rispetto ad un avversario che ha già cambiato gli pneumatici, ma in questa fase di gara Valtteri era davanti a Kimi, ed anche lui ha dovuto spingere molto nel testa a testa con Verstappen. Sono iniziati anche i doppiaggi, e Lewis prima della sua sosta è riuscito a contenere in limiti accettabili il divario da Kimi, il quale a sua volta ha iniziato ad accusare problemi di blistering. Dopo il pit-stop di Lewis ha iniziato il testa a testa con Kimi, ma a quel punto avendo pneumatici più freschi Lewis è stato in grado di azzerare il gap e prendere il comando della corsa“.

Valuta questo articolo

1.0/5 da 1 voto.
Please wait...


FotoGallery