Da Raikkonen a Ocon, è caccia ad un sedile per la prossima stagione: la situazione squadra per squadra

Photo by Miguel MEDINA / AFP

Sono nove i sedili disponibili al momento sulla griglia di partenza, ma la maggior parte sono già prenotati: rischiano il taglio Raikkonen e Ocon

Il Mondiale volge al termine, sono sette le gare che mancano alla fine di questo avvincente campionato che vede in lotta per i titoli mondiali Mercedes e Ferrari.

Daniil Kvyat Ferrari

LaPresse/Photo4

Le altre scuderie vanno a caccia dei propri obiettivi stagionali, con un occhio alle line-up del prossimo anno. Alcune hanno già definito il tutto, altre restano ancora in alto mare andando a caccia di quei piloti che si libereranno nel breve volgere di qualche settimana. Se Mercedes, Red Bull, Renault e McLaren hanno già completato i sedili per il 2019, la Ferrari è ormai su questa scia dopo le indiscrezioni sull’imminente firme di Leclerc, che obbligherà Raikkonen a trovarsi un’altra sistemazione. Le alternative sono poche, con la Haas che propensa a confermare i propri piloti e la Sauber che non stuzzica il finlandese. La Toro Rosso rivoluzionerà la line-up di questa stagione, visto che Gasly è stato promosso in Red Bull e Hartley sembra destinato alla bocciatura. Al loro posto potrebbero arrivare Kvyat e un pilota non coinvolto nel contesto degli ex del vivaio Red Bull. Detto del passaggio di Lance Stroll alla nuova Force India, il team passato nelle mani di papà Lawrence ha ormai in mano il rinnovo di Sergio Perez, che rimarrà dunque ‘in rosa’.

esteban ocon

Photo4 / LaPresse

La Sauber-Alfa Romeo invece valuta la posizione di Ericsson, analizzando le possibilità di conferma. Nel caso in cui lo svedese dovesse rimanere, potrebbe essere Giovinazzi il suo compagno di squadra, dando continuità dunque al programma dei piloti junior della Ferrari iniziato nel 2018 con Leclerc. In Williams infine si va verso la riconferma di Sirotkin, che potrebbe avere come compagno il connazionale Markelov, creando un’inedita coppia tutta russa. In stand-by dunque restano anche Ocon e Vandoorne, piloti affidabili su cui le scuderie potrebbero lanciarsi nel caso in cui non andassero a buon fine le proprie trattative. E Raikkonen? Il futuro in Formula 1 appare alquanto nebuloso, potrebbe farsi strada l’ipotesi ritiro ma, guardando le ultime prestazioni del finlandese, sarebbe davvero un peccato…

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery