F1, Leclerc tra sogno e realtà a Sochi: “bellissimo andare in Ferrari, ma devo concentrarmi sul presente”

leclerc Photo4 / LaPresse

Charles Leclerc parla dopo l’annuncio dell’ufficialità che lo rende il nuovo pilota della Ferrari, il francese sarà impegnato domenica nel Gp di Russia

Il sedicesimo appuntamento del campionato mondiale di Formula Uno si disputerà sul circuito di Sochi. La gara andrà in scena domenica 30 settembre ma i piloti, in vista del Gp di Russia, hanno detto la loro in conferenza stampa.

Leclerc e Giovinazzi

Photo4/LaPresse

Charles Leclerc, dopo l’annuncio che lo vede pilota Ferrari per la stagione 2019, ha confessato alla platea di giornalisti: “è tutto ancora molto lontano, devo finire la stagione in salita, che è la cosa più importante. Abbiamo sei gare prima della fine e ci dobbiamo focalizzare su questo. Andare in Ferrari è un sogno che diventa realtà, ma mi devo concentrare sul presente, devo migliorare ed imparare. Sicuramente in ogni caso l’obiettivo e mantenersi in forma e concentrarci sulle macchine dell’anno prossimo, ma anche guadagnare posizioni in campionato”.  

Prima di tutto ciò che mi motiva son i risultati. – ha continuato Leclerc –  Cerco di lavorare per ottenere i risultati migliori,. Nei momenti liberi poi  cerco di rilassarmi insieme alla mia famiglia ed i miei amici”. Sul circuito di Sochi poi Charles ha detto: “è difficile parlare di un circuito che non conosco. Da pilota italiano non conosco bene il circuito e non so come rispondere” . Sull’ultimo appuntamento con il campionato invece il pilota francese ha affermato: “a Singapore c’è stata un po’ di confusione e le bandiere gialle erano state sventolate senza che ce n’era bisogno”. 

In seguito, ai microfoni di Mara Sangiorgio di Sky F1, Leclerc ha detto: “sicuramente è stato interessante provare la macchina già quest’anno. Ho avuto l’opportunità di conoscere il team con cui lavorerò l’anno prossimo. Non fa mai male fare chilometri”. Sul team che lascerà, quello della Alfa Romeo-Sauber, il 20enne ha dichiarato: “secondo me siamo cresciuti tanto e sicuramente i loro piani per il futuro sono positivi sulla carta. C’è un grandissimo potenziale in questo team, glielo auguro. Mi hanno aiutato tantissimo. Gli auguro il meglio”.  “Su questa pista ho provato il simulatore ma non l’ho fatto in questi giorni. Ho guardato il video e abbiamo parlato del circuito e della pista e l’ho preparata così la sfida. Tra Vettel e Hamilton non è chiusa finché non finisce la stagione. Seb e la Ferrari sono veloci e 40 punti sono tanti, ma tutto può succedere“: ha concluso Charles.

 

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery