F1 – Le precarie condizioni di salute non fermano Lauda, Wolff svela: “mi ha chiesto di bombardarlo”

wolff lauda Lapresse/PA

Il team principal della Mercedes ha parlato delle condizioni di Niki Lauda, svelando un piccolo retroscena sulle richieste dell’ex pilota austriaco

Niki Lauda continua il proprio percorso di recupero dopo il trapianto di polmoni, resosi necessario per il peggiorare delle sue condizioni di salute.

LaPresse/Photo4

L’ex pilota austriaco manca dal box Mercedes ormai da parecchio tempo, e difficilmente apparirà nel paddock da qui alla fine della stagione per via dei controlli medici a cui è costretto a sottoporsi per superare questo difficile periodo. Sulle condizioni di Lauda si è soffermato Toto Wolff, svelando anche un piccolo retroscena: “Niki è ovviamente indebolito fisicamente, ma per il resto non c’è alcuna differenza. Non ha perso nulla del suo particolare senso dell’umorismo, ha tanta forza ed è un combattente così fenomenale che sono davvero convinto che tornerà nel paddock. Vuole sapere tutto sul team e sui piloti, mi ha chiesto di bombardarlo di e-mail alla fine di ogni giornata di prove e di gara. I medici non possono ancora rispondere alla domanda su quando tornerà nel paddock, ma Niki è in buone mani”.

Valuta questo articolo

3.0/5 da 2 voti.
Please wait...


FotoGallery