F1, Arrivabene fa pretattica in vista delle qualifiche: “se ci siamo nascosti ieri? Ecco qual è la verità”

maurizio arrivabene Photo4 / LaPresse

Il team principal della Ferrari ha parlato dei risultati ottenuti nelle prime due sessioni di prove libere ieri, facendo chiarezza sulle prestazioni di Vettel e Raikkonen

La Ferrari non si è nascosta, è questa la sottolineatura che Maurizio Arrivabene si sente di fare dopo le prime due sessioni di prove libere del Gp di Russia.

photo4/Lapresse

Non proprio una frase positiva per i tifosi della Rossa, visti i cattivi risultati ottenuti da Vettel e Raikkonen soprattutto nelle FP2. Nonostante tutto, il team principal del team di Maranello non appare preoccupato, svelando la verità sui tempi del venerdì: “non ci siamo nascosti, è stato un venerdì come tanti altri venerdì che noi facciamo, dove abbiamo utilizzato la prima sessione di prove per testare alcuni materiali e poi nella seconda abbiamo fatto dei settaggi alla macchina soprattutto pensando alla gara. Dopodiché il venerdì si lavora e si prepara la vettura per le PL3 e per la qualifica. È un programma di gara, in altre occasioni ci sono stati meno problemi, in questa occasione avendo molto materiale da testare si è perso molto tempo e quindi apparentemente ci sono stati più problemi. Capita spesso che la gente ti ferma e ti chieda di vincere, a me viene spontaneo a volte dire: ‘Ma secondo voi andiamo in pista a perdere? Non credo proprio’. Ognuno di noi ha come obiettivo quello di vincere, non veniamo in vacanza e nemmeno a divertirci”.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery