Emre Can difende Cristiano Ronaldo, ma la dichiarazione è sessista: il giocatore della Juventus si scusa così [FOTO]

Emre Can Fabio Ferrari/LaPresse

Emre Can costretto a scusarsi su Instagram dopo le dichiarazioni ‘sessiste’ in difesa di Cristiano Ronaldo: il centrocampista tedesco fa chiarezza su quanto detto dopo Valencia-Juventus

“Non siamo donne”, parole pronunciate a caldo quelle di Emre Can, in difesa di Cristiano Ronaldo dopo la clamorosa espulsione nella partita di Champions League contro il Valencia. Il centrocampista tedesco ha voluto sottolineare come il lieve contatto fra CR7 e Murillo, abbia portato ad una pena spropositata, dovuta ad una chiara (a suo dire) simulazione del difensore colombiano. I termini però sono stati giudicati ‘sessisti’, ed hanno fatto infuriare gran parte del pubblico sportivo femminile. Il giocatore è stato dunque costretto a scusarsi su Instagram, tramite un post chiarificatore: “vorrei spendere qualche momento per spiegare la situazione dopo i commenti fatti nel dopo partita di ieri sera. Le mie parole in risposta al video del l’espulsione di Cristiano hanno creato della confusione e ci tengo a chiarire. Vorrei dichiarare che con le mie parole non avevo alcuna intenzione di discriminare le donne o il calcio femminile in alcun modo. Chiunque mi conosce sa bene quanto io rispetti le donne e quanto creda in valori come l’uguaglianza e il rispetto. La mia sola intenzione era quella di difendere un mio compagno di squadra nel contesto di una decisione sbagliata sul campo che avrebbe potuto compromettere la nostra partita. Mi scuso sinceramente con chiunque si sia sentito offeso dalle mie parole“.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery