Fasce da capitano personalizzate? Interviene Tommasi: “la Lega deve autorizzarle”

Tommasi Tommasi - LaPresse/Fabio Cimaglia

Damiano Tommasi ha parlato dell’argomento caldo relativo alle fasce da capitano personalizzate, dopo le polemiche da casa Fiorentina

Una fascia diversa da quella della Lega A deve semplicemente essere autorizzata. Poi se la Lega decide di autorizzare solo la sua questo ancora non possiamo saperlo”. Il presidente dell’Associazione italiana calciatori, Damiano Tommasi, si esprime così sulla decisione della Lega A di vietare ai giocatori di indossare fasce da capitano personalizzate. “Sicuramente è uno dei temi che dovremo affrontare con la Lega e lo faremo a breve. Una deroga solo per la Fiorentina? La norma non dice che bisogna utilizzare quella fascia, ma che qualunque fascia deve essere autorizzata dalla Lega. Già è una stortura”, evidenzia ai microfoni di Lady Radio il numero uno dell’Aic, facendo riferimento al caso della Fiorentina che non vuole rinunciare alla fascia con cui rende omaggio al compianto Davide Astori. “Non so a questo punto se la Fiorentina ha già fatto il passaggio in Lega di chiedere di poter usare la fascia di Astori, in questo caso dipenderà dalla Lega dare l’eventuale via libera -sottolinea Tommasi-. Tempistiche? E’ una norma fatta talmente in fretta, che penso non abbiano neanche deciso chi dovrà autorizzare la fascia diversa da quella proposta dalla Lega: se il presidente, se il direttore, il consiglio o l’assemblea. C’era già una norma che prevedeva il divieto di utilizzare simboli non autorizzati, ora è stata specificata però non esclude altri tipi di fascia oltre a quella della Lega”. (Spr/AdnKronos)

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery